×
×
☰ MENU

Pederzoli nuovo ds del Parma

24 Maggio 2021,14:32

Tanti i temi  sulla "graticola" per i tifosi del Parma. Tutti mirati ad un'immediata scalata alla serie A come primo obiettivo per un futuro da disegnare. E da tutte le parti c'è voglia di cambiare pagina al più presto, dopo la disastrosa annata. Un progetto che parte dal non commettere più errori, ma c'è da risolvere il nodo-allenatore, il nuovo ds, il nuovo stadio, il mercato (tra chi confermare e chi acquistare). Conferenza stampa del presidente Kyle Krause e del managing director dell'area sport Javier Ribalta per iniziare a delineare questo progetto.

Krause: "Grazie alla tifoseria e ai cittadini di Parma che non smettono di stupirmi con il loro calore. Questa è l'ultima conferenza stampa della stagione e rappresenta la prima della nuova stagione. Io amo guardare in avanti e questa stagione incoraggia proprio a guardare in avanti. Il mio disappunto per la stagione terminata è molto forte, così come immagino lo sia per tantissimi. Quando le cose non vanno si cambia, e  oggi siamo qui per parlare dei cambiamenti che abbiamo fatto. Abbiamo salutato il direttore Marcello Carli e Roberto D'Aversa e siamo qui per annunciare il nuovo ds, Mauro Pederzoli. è per me un piacere parlare della promozione di un membro già presente al Parma. Mauro conosce il Parma, ha avuto occasione di lavorare con Ribalta e si metterà subito all'opera. Non ho ancora avuto l'occasione di parlarvi di Filippo Galli, direttore dell'area metodologica. Ha un background eccezionale, è al lavoro per costruire il suo team e porterà una grande apertura mentale. Infine vorrei citare anche Massimiliano Notari, responsabile del settore scouting, una persona con grande afflato europeo, la cui reputazione è nota a tutti e che porterà novità nel suo settore.  Questa operazione ci farà spostare Beppe Corti nel settore giovanile. E' importante che Corti ricopra questo ruolo, perché il settore giovanile è alla base che vogliamo costruire per il futuro della società. Per ultimi, ricordo Ribalta e Kalma, due leader per la nostra società. Voglio puntualizzare che continueremo ad investire, i nostri piani non cambiano, questo è stato un passo indietro sfortunato ma la mia passione per il Parma Calcio non scema, così come per la città e suo tifo. Essere in B non affievolisce la mia passione. Come vi ho sempre detto sono qui per restare, non vi sbarazzerete di me facilmente, e sono qui per far crescere il Parma". 

 

"Come presidente sono fondamentalmente io il responsabile per le cose buone e cattive che accadono. Una o due cose avrei potuto farle meglio e vorrei cambiare. Dobbiamo prendere questa stagione per un momento in cui abbiamo imparato qualcosa e che ci aiuti ad affrontare la prossima stagione. Sono io l'ultimo responsabile di quello che succede, non ho intenzione di sottrarmi a questa responsabilità".  Sulle responsabilità: "Non so come questi giocatori abbiano fatto solo 20 punti, mi ha sorpreso". 

Un tema determinante per l'annata disastrosa, gli infortuni: i tanti infortuni:  "Me lo sono chiesto tutti i giorni. Prometto che faremo del nostro meglio per capire perchè è capitato e per evitare che si ripeta. Gli equilibri per i giocatori sono delicati, dalla dieta, la vita, gli allenamenti... Faremo modo di inserire nello staff  la possibilità di adottare o meno sessioni diverse di allenamento. Quando parlo di cambiamenti non mi riferisco solo al turnover dello staff, ma anche a cosa bisogna fare per migliorare per evitare di ripetere le problematiche avute". 

 

Krause e la serie B: "Le persone che mi hanno detto che la B è dura sono così tante che mi sono convinto anche io. L'intenzione è quella di creare una squadra che possa vincere in Serie B sul campo e che possa esserci d'aiuto anche a lungo termine. Dobbiamo vincere e tornare in A in una sola stagione".  

Lucarelli e Liverani' "Mi sono goduto il tempo passato con Alessandro, mi è piaciuto lavorare con lui.  Come con gli altri dipendenti, vogliamo crescano nel ruolo che ricoprono. Anche per Fabio, il rapporto con lui è stato buono, lo considero una brava persona. Non sarà il nostro nuovo allenatore". Risponde, su Lucarelli, Ribalta, nello specifico: "Con lui parleremo nei prossimi giorni, questo non vuole dire che andrà via. Resterà, ma con un nuovo incarico".

Sul nuovo allenatore e sul mercato, interviene Ribalta: "Aspettiamo il nuovo allenatore per finire di fare la squadra. Non possiamo cambiarne 20, qualcuno resta: quelli che hanno avuto un rendimento positivo e che vogliono restare. Krause sul mercato: 2Abbiamo giocatori ottimi. Sarà nostra cura di tenere chi è orgoglioso di essere giocatore del Parma, orgoglioso di lottare per la maglia del Parma per tornare in Serie A. Non avrò pazienza con chi non avrà questa voglia di lottare". Sempre sul mercato, spiega Ribalta: "Tenere o lasciare i giocatori, saremo sempre noi a deciderlo. Questo non vuol dire che apriremo le porte e chi vuole andare: devono portarmi una proposta accettabile da studiare, altrimenti resta. I giocatori devoco capire che il club va messo prima di tutto"

Il nuovo stadio prevede un temporaneo trasloco, spiega Krause: "Stiamo valutando se agire con una costruzione continua o in fasi diverse. In ogni caso, dal punto di vista dell'esperienza dei tifosi lo stadio sarà impattante. La decisione non è stata presa ancora". 

Area metodologica, che cosa vuol dire nello specifico, risponde Ribalta: "Si occuperà di dare una linea di gioco a tutte le squadre. Come, sarà  Filippo Galli ad agire, ma l'idea è quella di dare un'impronta di gioco dalla prima squadra al settore giovanile. Essendo appena creata non inciderà subito sulla prima squadra, ma lo farà in futuro". 

Pederzoli nuovo ds

Poco prima dell'attesa conferenza stampa arriva la nomina a direttore sportivo di Mauro Pederzoli:

 

"Il Parma Calcio 1913 comunica che Mauro Pederzoli è stato promosso a Direttore Sportivo del club. Nato a Brescia l’1 novembre 1961, Mauro ha in passato ricoperto il ruolo di Chief Scout del Liverpool, di Direttore Sportivo del Brescia, Cagliari, Torino, Settore Giovanile del Milan, Novara, Miami Fc e GZ Hengfeng, oltre alla carica di General Manager del Cerro Porteño e del Quevedo. Nel 2019 è entrato a far parte dell’area scouting del Parma Calcio. A Mauro, da parte del Presidente Kyle Krause e di tutto il Parma Calcio, i migliori auguri per questa sua nuova esperienza".  "Sono estremamente orgoglioso di ricoprire questo ruolo in un club che ha una storia meravigliosa e una proprietà solida, ambiziosa e proiettata verso il futuro. Ringrazio di cuore il presidente Krause e Javier Ribalta per avermi dato questa opportunità", le prime dichiarazioni del nuovo ds crociato seguite "dai migliori auguri per questa nuova esperienza da parte del presidente Kyle Krause e di tutto il Parma Calcio".

Non solo,  Marcello Carli e Roberto D'Aversa non fanno più parte dello staff del Parma: "Il Parma Calcio 1913 comunica che Marcello Carli e Roberto D’Aversa sono stati sollevati dal loro incarico, rispettivamente di Direttore Sportivo e di allenatore della Prima Squadra. La Società ringrazia Marcello, Roberto e il suo staff per il lavoro svolto con il nostro club e augura loro il meglio per il prosieguo della carriera".

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI