17°

30°

tribunale

Pesci ai domiciliari, a casa dei genitori: "Luogo idoneo a contrastare il pericolo di reiterazione"

Pesci ai domiciliari, a casa dei genitori: "Luogo idoneo a contrastare il pericolo di reiterazione"
Ricevi gratis le news
38

Soltanto una misura di custodia che «di fatto limiti le possibilità di movimento e di contatto con altre possibili vittime dell’indagato» è «idonea a contrastare il pericolo di reiterazione». E’ quanto scrivono i giudici del tribunale della Libertà di Bologna nel concedere gli arresti domiciliari, da scontare nell’abitazione dei genitori, a Federico Pesci, il 46enne parmigiano accusato - insieme a Wilson Ndu Aniyem, nigeriano di 53 anni - di violenza sessuale e lesioni pluriaggravate ai danni di una ragazza di 21 anni.
Dopo aver ripercorso il racconto della vittima, «che deve essere accreditata di piena attendibilità», il tribunale delle Libertà sottolinea la «concretezza» e «l'attualità» del pericolo di reiterazione di condotte analoghe da parte di Pesci e quindi la necessità della misura cautelare. «Tuttavia, l’indicazione di un luogo, diverso dall’abitazione dell’indagato, e del tutto inidoneo, per la presenza degli anziani genitori - affermano i giudici nell’ordinanza -, a poter consumare condotte analoghe a quelle in esame, appare circostanza tale da far ritenere che il contenimento dell’indagato presso tale luogo sia misura sufficiente ad evitare la ripetizione di condotte analoghe».
Secondo i magistrati, infatti, Pesci è «in grado di autodeterminarsi al rispetto della misura, sia in considerazione delle gravi conseguenze possibili in caso di violazione della medesima, sia in considerazione dell’assenza di segnali sintomatici di una precedente pervasiva anomia dell’indagato».

I giudici hanno deciso: "Pesci ai domiciliari"

I giudici del Tribunale del Riesame di Bologna si sono pronunciati: Federico Pesci uscirà dal carcere e passerà agli arresti domiciliari. Non nella casa in cui si sarebbe consumato il tentato stupro della 21enne che lo ha denunciato, ma nella casa dei genitori.

I suoi avvocati ne avevano chiesto la scarcerazione: «Non si trattò di una violenza, ma di un rapporto consenziente». Tutto il quadro accusatorio è stato comunque confermato dai giudici.

L'ex guru di Criminal e della «moda da strada» era in cella da una dozzina di giorni: al momento si trova nel carcere di Modena  dopo un breve passaggio da via Burla. 

Pesci è accusato della violenza sessuale insieme con il nigeriano Wilson Ndu Aniyem, per il quale l'avvocato Francesco Saggioro non ha però presentato istanza al tribunale della Libertà. 

La giovane ha raccontato di ore e ore di sevizie, fino alle 7 del 19 luglio. Rientrata nella propria abitazione, sembra che la ragazza abbia cercato di tenere nascosti i segni di quella notte. Fu la madre a portarla in Pronto soccorso, vedendo la figlia dolorante quando si sedeva e quando deglutiva. I medici riscontrarono lesioni per 45 giorni di prognosi. Dopo un mese e mezzo di indagini, scattarono gli arresti.

Al 53enne pusher nigeriano, oltre alle accuse di violenza sessuale e lesioni aggravate è contestato lo spaccio. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, infatti, sarebbe stato lui a portare la cocaina (almeno le prime dosi) che avrebbe fatto da detonatore a quella notte. Notte di «giochini» per gli avvocati; di «torture» per chi continua a indagare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • paolo

    14 Settembre @ 21.40

    Commenti inutili. Anche schettino era ai domiciliari adesso è in carcere. È giusto così. Il problema è chi ruba condannato ed esce. Qui nessuno è condannato.

    Rispondi

  • Roberto

    14 Settembre @ 21.37

    Caro Antonio, non ti rispondo a modo perché sono una persona educata, posso solo consigliarti del maloox , e vedrai che prima o poi ti passa ,

    Rispondi

    • 14 Settembre @ 22.33

      (dalla redazione) Ora basta, però.

      Rispondi

  • Roberto

    14 Settembre @ 21.07

    @redazione, era solo per dire ad Antonio che le leggi meno restrittive non sono colpa della lega, la carcerazione preventiva non era in ballo, come scritto Antonio pur di controbattere la lega trova qualsiasi appiglio, grazie

    Rispondi

  • Roberto

    14 Settembre @ 19.55

    I@anonio, ma possibile che devi buttarla sempre in politica speciale contro la lega. Le depenalizzazione sono state fatte in particolare dagli ultimi governi così come non andare in carcere se pena inferiore ai 4 anni, lo so che brucia, ma è così e devi prenderne atto

    Rispondi

    • antonio

      14 Settembre @ 21.18

      Roberto hai perso un'occasione per far finta di capire

      Rispondi

    • 14 Settembre @ 21.00

      (dalla redazione) Comunque qui la depenalizzazione non c'entra affatto. Si tratta delle regole della carcerazione preventiva.

      Rispondi

  • ab9pr

    14 Settembre @ 19.53

    alberto_bianco@alice.it

    @filippo hai utilizzato la parola sbagliata, "giusto"... Ma giusto cosa? Non è mai giusto neanche quando la gente ruba o spaccia e a nessuno vanno bene, come hai dichiarato tu..

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Parma-Cagliari 1-0: dopo il gol annullato, il "solito" Inglese si prende la rivincita Foto

SERIE A

Parma-Cagliari 1-0: dopo il gol annullato, il "solito" Inglese si prende la rivincita Foto

Segui gli aggiornamenti in tempo reale

1commento

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

NUOTO

Commenti beceri verso Giulia Ghiretti: denuncia (e tanto sostegno) via Facebook

L'atleta paralimpica pubblica la schermata con alcuni commenti per i quali si definisce "disgustata"

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

3commenti

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

15commenti

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

IMPERIA

Frontale fra un'auto e una corriera: due morti a Bordighera

TRAGEDIA

Vigile del fuoco precipita da 7 metri e muore ad Ancona Video

SPORT

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

SOCIETA'

HI-TECH

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali Video

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"