-2°

tribunale

Pesci ai domiciliari, a casa dei genitori: "Luogo idoneo a contrastare il pericolo di reiterazione"

Pesci ai domiciliari, a casa dei genitori: "Luogo idoneo a contrastare il pericolo di reiterazione"
Ricevi gratis le news
38

Soltanto una misura di custodia che «di fatto limiti le possibilità di movimento e di contatto con altre possibili vittime dell’indagato» è «idonea a contrastare il pericolo di reiterazione». E’ quanto scrivono i giudici del tribunale della Libertà di Bologna nel concedere gli arresti domiciliari, da scontare nell’abitazione dei genitori, a Federico Pesci, il 46enne parmigiano accusato - insieme a Wilson Ndu Aniyem, nigeriano di 53 anni - di violenza sessuale e lesioni pluriaggravate ai danni di una ragazza di 21 anni.
Dopo aver ripercorso il racconto della vittima, «che deve essere accreditata di piena attendibilità», il tribunale delle Libertà sottolinea la «concretezza» e «l'attualità» del pericolo di reiterazione di condotte analoghe da parte di Pesci e quindi la necessità della misura cautelare. «Tuttavia, l’indicazione di un luogo, diverso dall’abitazione dell’indagato, e del tutto inidoneo, per la presenza degli anziani genitori - affermano i giudici nell’ordinanza -, a poter consumare condotte analoghe a quelle in esame, appare circostanza tale da far ritenere che il contenimento dell’indagato presso tale luogo sia misura sufficiente ad evitare la ripetizione di condotte analoghe».
Secondo i magistrati, infatti, Pesci è «in grado di autodeterminarsi al rispetto della misura, sia in considerazione delle gravi conseguenze possibili in caso di violazione della medesima, sia in considerazione dell’assenza di segnali sintomatici di una precedente pervasiva anomia dell’indagato».

I giudici hanno deciso: "Pesci ai domiciliari"

I giudici del Tribunale del Riesame di Bologna si sono pronunciati: Federico Pesci uscirà dal carcere e passerà agli arresti domiciliari. Non nella casa in cui si sarebbe consumato il tentato stupro della 21enne che lo ha denunciato, ma nella casa dei genitori.

I suoi avvocati ne avevano chiesto la scarcerazione: «Non si trattò di una violenza, ma di un rapporto consenziente». Tutto il quadro accusatorio è stato comunque confermato dai giudici.

L'ex guru di Criminal e della «moda da strada» era in cella da una dozzina di giorni: al momento si trova nel carcere di Modena  dopo un breve passaggio da via Burla. 

Pesci è accusato della violenza sessuale insieme con il nigeriano Wilson Ndu Aniyem, per il quale l'avvocato Francesco Saggioro non ha però presentato istanza al tribunale della Libertà. 

La giovane ha raccontato di ore e ore di sevizie, fino alle 7 del 19 luglio. Rientrata nella propria abitazione, sembra che la ragazza abbia cercato di tenere nascosti i segni di quella notte. Fu la madre a portarla in Pronto soccorso, vedendo la figlia dolorante quando si sedeva e quando deglutiva. I medici riscontrarono lesioni per 45 giorni di prognosi. Dopo un mese e mezzo di indagini, scattarono gli arresti.

Al 53enne pusher nigeriano, oltre alle accuse di violenza sessuale e lesioni aggravate è contestato lo spaccio. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, infatti, sarebbe stato lui a portare la cocaina (almeno le prime dosi) che avrebbe fatto da detonatore a quella notte. Notte di «giochini» per gli avvocati; di «torture» per chi continua a indagare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • paolo

    14 Settembre @ 21.40

    Commenti inutili. Anche schettino era ai domiciliari adesso è in carcere. È giusto così. Il problema è chi ruba condannato ed esce. Qui nessuno è condannato.

    Rispondi

  • Roberto

    14 Settembre @ 21.37

    Caro Antonio, non ti rispondo a modo perché sono una persona educata, posso solo consigliarti del maloox , e vedrai che prima o poi ti passa ,

    Rispondi

    • 14 Settembre @ 22.33

      (dalla redazione) Ora basta, però.

      Rispondi

  • Roberto

    14 Settembre @ 21.07

    @redazione, era solo per dire ad Antonio che le leggi meno restrittive non sono colpa della lega, la carcerazione preventiva non era in ballo, come scritto Antonio pur di controbattere la lega trova qualsiasi appiglio, grazie

    Rispondi

  • Roberto

    14 Settembre @ 19.55

    I@anonio, ma possibile che devi buttarla sempre in politica speciale contro la lega. Le depenalizzazione sono state fatte in particolare dagli ultimi governi così come non andare in carcere se pena inferiore ai 4 anni, lo so che brucia, ma è così e devi prenderne atto

    Rispondi

    • antonio

      14 Settembre @ 21.18

      Roberto hai perso un'occasione per far finta di capire

      Rispondi

    • 14 Settembre @ 21.00

      (dalla redazione) Comunque qui la depenalizzazione non c'entra affatto. Si tratta delle regole della carcerazione preventiva.

      Rispondi

  • ab9pr

    14 Settembre @ 19.53

    alberto_bianco@alice.it

    @filippo hai utilizzato la parola sbagliata, "giusto"... Ma giusto cosa? Non è mai giusto neanche quando la gente ruba o spaccia e a nessuno vanno bene, come hai dichiarato tu..

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Flashdance,  il sogno anni '80 contagia tutti

Teatro Regio

Flashdance, il sogno anni '80 contagia tutti Ecco chi c'era

Black Queen: Con gli amici del bombon3ra a Ranzano - Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

Black Queen: Con gli amici del bombon3ra a Ranzano Foto

C'è anche un ex calciatore del Parma all'Isola deifamosi

Ghezzal quando giocava nel Parma (foto d'archivio)

Canale 5

C'è anche un ex calciatore del Parma all'Isola dei famosi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Maggiolino il culto dell'utilitaria hippy

C'ERA UNA VOLTA

Maggiolino il culto dell'utilitaria hippy Video

Lealtrenotizie

Bimbo di due anni ingoia un tagliaunghie: salvato

Ospedale

Bimbo di due anni ingoia un tagliaunghie: salvato

PARMA

Lui, lei e il cognato: la lite finisce a coltellate, arriva la polizia

PARMENSE

Dopo la neve nella notte, a Parma torna il sereno: disagi limitati alla circolazione Foto Video

Sono state sparse circa 70 tonnellate di sale in città

parma calcio

I Boys: «Vorremmo vedere Baraye esordire in serie A»

1commento

12 tg parma

Aeroporto Verdi, oggi importante assemblea dei soci Video

COLLECCHIO

«Facciamo il controllo di vicinato». Ma è una truffa

PARMA

Auto ribaltata a Panocchia: un ferito

DIOCESI

Preti stabili e vocazioni in crescita: è la prima volta da decenni

CANOSSA

Scende per aprire il cancello, l'auto si muove e la schiaccia: 55enne grave al Maggiore

L'incidente è avvenuto a Monchio delle Olle, frazione di Canossa

Via Verdi

Ladro di bici finisce nei guai

VIA TORELLI

In arrivo una «gabbia» per filtrare i tifosi in curva Sud

PARMA

Asili e scuole: iscrizione solo online. Il Comune: "Fate domanda quanto prima" Video

MOLESTIE

Tentò di baciare una 14enne sul bus: condannato

ISTITUTO FERRARI

La merenda solidale che finanzia la ricerca contro i tumori

GAZZAREPORTER

"Notturno al Borgo": neve a Borgotaro, la foto del lettore Roberto

A Solignano

Due ladri incastrati dalle telecamere

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La sfida alla Francia ci isola dall'Europa

di Domenico Cacopardo

ECONOMIA

Dove investire nel 2019? I suggerimenti di Amundi

ITALIA/MONDO

Delitto

Orrore nel cuneese, donna uccisa a colpi di roncola

REGGIO EMILIA

"Ero incinta di 5 mesi, due uomini mi hanno stuprata": particolari choc dopo l'arresto di un 45enne

SPORT

pallamano

Azeta, obiettivo play-off: arriva l'argentino Pagano

Baseball

Marc Andrè Habeck è un giocatore del Parma Clima

SOCIETA'

Salute

Troppi fritti potrebbero aumentare il rischio di morte

BALI LAWAL

Da top model a operatrice culturale: «Insegno ai giovani ad essere liberi» Foto

MOTORI

MOTORI

Ecotassa: quanti paradossi. Ecco chi vince e chi perde

Moto

Prova Harley-Davidson FXDR 114, cruiser all’americana