×
×
☰ MENU

San Polo d'Enza, trovato in possesso di attrezzi edili rubati: denunciato per ricettazione

San Polo d'Enza, trovato in possesso di  attrezzi edili rubati: denunciato per ricettazione

10 Agosto 2021,09:04

Oltre alla refurtiva restituita dal ladro a seguito del furto in un cantiere aveva refurtiva rubata ad altro imprenditore edile

Si era introdotto furtivamente in un cantiere edile di Reggio Emilia rubando  da un furgone parcheggiato all’interno tre valigette contenti attrezzatura per l’edilizia. Trapano avvitatore, carica batteria, una smerigliatrice a batterie e un perforatore a batterie, tutti marca Hilti, del valore di alcune migliaia di euro. Questo il bottino racimolato dal ladro solitario che sebbene fosse  riuscito a fuggire dopo il colpo non si è assicurato l’impunità. Le immagini del sistema di videosorveglianza del cantiere hanno consentito ai carabinieri di San Polo d’Enza di risalire all’auto con la quale il ladro si era allontanato.  

Elementi importanti quelli acquisiti dai carabinieri di San Polo d’Enza, a cui il derubato ha formalizzato la denuncia, che avevano consentito ai carabinieri di risalire al ladro con la Procura reggiana che disponeva la perquisizione domiciliare nell’abitazione del sospetto al fine di recuperare la refurtiva. All’esito della perquisizione lo stesso indagato, un 37enne di Reggio Emilia, vistosi scoperto si mostrava collaborativo adoperandosi a restituire la refurtiva al derubato e ammettendo le responsabilità del furto.

A distanza di tre mesi dalla denuncia, la posizione del 37enne si aggrava in ordine al reato di ricettazione per cui ora è stato denunciato. All’epoca della perquisizione i carabinieri gli sequestrarono un trapano a batteria ed una batteria della Hilti che pur non essendo stati ricondotti al furto nel cantiere di Reggio Emilia i militari ritenevano potessero essere attrezzi provenienti da altro furto. I militari non si erano sbagliati: l’osmosi con gli altri comandi della provincia reggiana hanno consentito ai carabinieri di risalire al proprietario di tali attrezzi risultato essere un imprenditore edile di San Martino in Rio a cui gli attrezzi erano stati sottratti il 17 maggio scorso da un furgone aziendale come dallo stesso denunciato ai carabinieri all’epoca del furto. Acquisiti gli ulteriori elementi i 37enne veniva quindi denunciato alla Procura reggiana anche con l’accusa di ricettazione.

 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI