×
×
☰ MENU

iniziative gazzetta

La mostra di Nelson si apre agli abbonati della Gazzetta

Giovedì un'occasione imperdibile per scoprire il palazzo dell'Agricoltore

La mostra di Nelson si apre agli abbonati della Gazzetta

di Stefania Provinciali

09 Gennaio 2022,10:04

Nuovo appuntamento, giovedì prossimo per gli abbonati di Gazzetta di Parma (cartaceo e on line) con le visite guidate alla mostra “The House of the Farmer” di Mike Nelson al Palazzo dell’Agricoltore.
Un percorso dal duplice interesse poiché offre la possibilità di andare alla scoperta non solo della monumentale installazione dell’artista britannico che affonda le radici nella storia dell’edificio riflettendo sul ruolo politico, economico e sociale ricoperto in 82 anni dalla costruzione, avviata nel 1939. In primo piano anche la struttura stessa del Palazzo, esempio di architettura modernista, sede della corporazione che costituiva l’organo di direzione delle attività agricole sotto il governo del regime fascista.
Acquistato dalle famiglie Bollati e Chiesi nel 2020 la struttura di piazzale Barezzi è ora destinata a nuova vita, come spiega Davide Bollati presidente del Gruppo Davines: «La mostra “site specific” The House of the Farmer rappresenta una bella occasione di riscoprire un edificio che da oltre 80 anni è parte attiva della storia della città e che alla città verrà restituito grazie alla sua futura riapertura in Hotel B Corp. Il Palazzo dell’Agricoltore, nella sua nuova e rigenerata veste, si ripromette di diventare un esempio di rigenerazione urbana e di benessere sostenibile per le persone e il territorio, al servizio dei parmigiani, di chi lavora a Parma o semplicemente visita la città per qualche giorno».
Gli abbonati potranno andare alla scoperta dei sette piani dell’edificio con la guida di Eleonora Caggiati, autrice della brochure che verrà consegnata ai presenti, «attraversando» nel contempo l’installazione artistica; una «promenade» come la definisce il curatore Didi Bozzini, attraverso un’opera da percorrere integralmente per essere compresa.
E’ sul finire degli anni trenta che grazie all’interessamento di Guido Marasini, presidente dell’Unione provinciale fascista degli agricoltori, prende avvio la costruzione della Casa dell’Agricoltore su progetto dell’architetto Ottone Terzi, approvato con la clausola che venga corredato da un rifugio antiaereo - tuttora esistente- a difesa della popolazione, in vista dei bombardamenti del secondo conflitto mondiale.
Il palazzo il cui esterno verrà completato solo negli anni cinquanta subisce trasformazioni negli anni ottanta. Gli spazi del piano terra, già utilizzati dal Consorzio agrario provinciale, vengono destinati a sede parmense del Banco di Napoli. A partire dall’87 alcuni ambienti vengono occupati al Provveditorato agli Studi di Parma i cui uffici coesistono con altri di enti pubblici e privati.
Le visite si terranno in tre turni: alle 10, alle 11 e alle 12. Per iscriversi occorre inviare un’email a eventi@gazzettadiparma.it indicando nome e cognome dell’abbonato, di un eventuale accompagnatore e l’orario di preferenza. Soltanto chi riceverà l’email di conferma entro martedì 11 gennaio ‘22 potrà partecipare alla visita.
E’ richiesto il super green pass e la mascherina FFP2.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI