×
×
☰ MENU

Al Teatro del Maria Luigia 4 appuntamenti. Dal 30 gennaio

«I Concerti della Gazzetta», i piaceri della domenica mattina

Musica, giornale e colazione: il ritorno di un format di “gusto”

«I Concerti della Gazzetta»,  i piaceri della domenica mattina

17 Gennaio 2022,09:25

La musica, il giornale, la colazione: da domenica 30 gennaio alle 11, nel Teatro del Collegio Maria Luigia, tornano gli appuntamenti dei «Concerti della Gazzetta», format musicale tra i più amati dal pubblico realizzato con il sostegno di Assicoop Emilia Nord – Gruppo Unipol. Quattro concerti di musica da camera, da fine gennaio a fine maggio; una carrellata di autori pensati per un ascolto meno impegnativo per quattro appuntamenti “golosi” tra musica e lettura, con La Gazzetta di Parma media partner de La Toscanini.


Il calendario
Il primo appuntamento, il 30 gennaio, vede sul palcoscenico il Duo Flauto e Arpa con Sandu Nagy, primo flauto de La Toscanini, esibitosi in duo con Wayne Marshall nel Salotto Toscanini dello scorso novembre, che insieme a Elena Meozzi propone un programma in cui spicca la «Fantasia» di Camille Saint-Saens e il celebre «Prelude à l’après-midi d’un faune» di Claude Debussy. Secondo appuntamento, il 27 marzo, con il duo d’archi formato da Mihalea Costea e Antonio Mercurio, rispettivamente primo violino e primo contrabbasso della Filarmonica. Costea e Mercurio proporranno un programma molto dinamico, alternando duetti a brani solistici, esaltando ognuno le caratteristiche timbriche del proprio strumento, con un finale elettrizzante dedicato ad Astor Piazzolla. Terzo appuntamento, il 3 aprile, dedicato alla formazione principe della musica da camera, ovvero il Quartetto d’Archi. Sul palcoscenico, il quartetto d’archi I Concertini della Filarmonica con un programma che spazierà dal secondo Settecento al Novecento. A metà programma spicca la bellissima« Oracion del Torero» di Joaquin Turina (1925).

Appuntamento conclusivo il 29 maggio con il Trio d’Ance La Toscanini formato da Gian Piero Fortini, Daniele Tutti, Davide Fumagalli rispettivamente primo oboe, primo clarinetto e primo fagotto della Filrmonica. Il programma accosta autori quali Mozart, Varess e Ibert inframmezzati da due contrappunti trascritti da Davide Fumagalli dalla celebre Arte della fuga di Johann Sebastian Bach.

«Da sempre Assicoop Emilia Nord-Gruppo Unipol - spiega l'ad Alessandro Sassi - è vicina alle iniziative culturali del territorio di Parma e, in particolare alla Fondazione Arturo Toscanini».

Per il primo appuntamento, date le norme in materia di contenimento dei casi di Covid-19, verrà offerto un sacchettino di praline con chicco di caffè preparato da Lady Cafè, Torrefazione con sede a San Secondo Parmense che lavora il caffè con metodi artigianali.


Abbonamenti e biglietti
Il costo dell’abbonamento per il totale dei concerti è di 50 euro. Posto unico numerato. I prezzi dei singoli biglietti sono di 15 euro Intero, 12 Ridotto (Under30 e enti convenzionati con La Toscanini), 10 Academy. Fino a venerdì 14 gennaio verranno rinnovati gli abbonamenti con diritto di prelazione per gli abbonati alla Stagione I concerti della Gazzetta 2020. Da sabato 15 a venerdì 21 gennaio potranno essere sottoscritti i nuovi abbonamenti. Da sabato 22 gennaio saranno in vendita i biglietti per i singoli concerti sia on-line (www.biglietterialatoscanini.it) che alla biglietteria del CPM Toscanini di viale Barilla 27/A.
r.s.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI