mostre

Materia e luce, suggestioni nella magia della Versilia

Installazioni di 9 artisti reinterpretano i luoghi simbolo di Forte dei MarmiTra le proposte più interessanti e originali quelle di Aceves, Lange e Nasini

Materia e luce, suggestioni nella magia della Versilia
Ricevi gratis le news
0
 

Nove artisti per portare l’arte al centro dei luoghi e della vita. E’ la rassegna «MADE IN FORTE 1.0: Percorsi d’arte e di luce» che da oggi fino al 31 maggio «riempirà» con un percorso d’arte urbano le vie del centro di Forte dei Marmi, toccando i punti nevralgici e culminando in Piazza Marconi, con un allestimento luminoso, appositamente ideato dall’architetto Alberto Bartalini. Le installazioni seguono, infatti, uno specifico itinerario, che può essere piacevolmente percorso a piedi o in bicicletta, fruibile, sia in contesto diurno che notturno.

L’ evento culturale e artistico è promosso dal Comune di Forte dei Marmi, in collaborazione con il Centro Commerciale Naturale “Essere Forte”, sostenuto da un pool di sponsor e patrocinato dal MiBACT, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo; curatori sono Beatrice Audrito e Davide Sarchioni. Gli artisti selezionati, di diversa generazione, provenienza e linguaggio espressivo, sono stati invitati a riflettere sul contesto urbano, allo scopo di realizzare opere temporanee, capaci di fornire una rilettura della città, sia da un punto di vista estetico sia a livello storico e culturale. Nove anche le location, dove ciascun autore ha dato forma alla propria visione di arte in loco, ben delineata nelle opere scaturite dall’incontro tra la personale sensibilità ed il contesto paesaggistico e storico così da dar vita ad una visione di grande impatto emotivo.

L’area del mare e del pontile hanno ispirato Gustavo Aceves, Thomas Lange e Matteo Nasini che hanno ideato opere estremamente poetiche, lavorando con le suggestioni offerte dal mare. Qui le teste dei monumentali cavalli spiaggiati di Aceves invitano al sogno, ancor più di notte, quando le straordinarie sculture dell’artista messicano si offrono allo sguardo illuminate.

«Aceves in un primo tempo - racconta la curatrice - aveva pensato di realizzare le opere solo in bronzo ma poi ha cambiato idea e ha voluto sabbiarle con l’uso di un agglomerante». Per l’ultima piazzola ha, infatti, realizzato un’arpa d’acciaio, che, al passare del vento tra le corde, emette dei suoni delicati in una infinita, poetica suggestione.

Le monumentali teste si pongono in un confronto visivo con le veneri in ceramica che escono dalle fontane del pontile, opera di Thomas Lange che qui ha voluto posizionare le sue bagnanti in ceramica, dalla superficie pigmentata, tanto da farle apparire veneri contemporanee che sorgono dall’acqua. Invece Matteo Nasini ha ambientato la sua creazione alla fine del pontile, quasi in mezzo al mare.

Antonio Barbieri, Valentina Palazzari e Caterina Tosoni hanno raccolto gli stimoli provenienti dal tessuto urbano della città per riflettere sulla realtà quotidiana. Oliviero Rainaldi e l’artista albanese Helidon Xhixha, lavorando rispettivamente la terracotta e il marmo, offrono momenti di intima contemplazione sull’umano e sulla natura. Helidon Xhixha, in particolare, conosciuto soprattutto per le sculture in acciaio lucente, ha approfondito la sua conoscenza del marmo e naturalmente delle cave apuane. Ha scoperto nel suo percorso di ricerca un materiale considerato di scarto, il ‘versilis’, ormai andato in disuso raggiungendo, con quel marmo grigio dalle esili venature bianche, le profondità che cercava, Infine, Gregorio Botta, la cui opera, collocata all’interno del Fortino, luogo simbolo della città, vuol stimolare una riflessione filosofica tra concetto e materia utilizzando tante piccole casette illuminate in modo tale da dare un effetto acquatico.

Forte dei Marmi, luogo d’incontro per eccellenza fra artisti ed intellettuali - si può ricordare Arturo Dazzi, Carlo Carrà o Henry Moore, Guglielmo Marconi e Curzio Malaparte, Eugenio Montale o Carmelo Bene - si trasforma così in un museo a cielo aperto proseguendo una tradizione che la rassegna vuole consolidare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Stallone è morto". Ma era una bufala online

cinema

"Stallone è morto". Ma era una bufala online

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Mago Gigo

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

1commento

Lealtrenotizie

Viale Bottego, fiamme in studio dentistico: evacuazione in corso di tutto il palazzo

incendio

Viale Bottego, fiamme in studio dentistico: evacuazione in corso di tutto il palazzo

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

3commenti

furti

Svaligiate le sedi delle associazioni per i disabili. E allora, "Caro ladro ti scrivo..."

1commento

salute

Vincere il tumore: la testimonianza di tre parmigiani

IL CASO

Colf estorce 3.000 euro all'ex datore di lavoro. E patteggia 3 anni

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

DI NOTTE

Maiatico, razzia dei ladri nelle case

METEO

Ondata di gelo: il Burian siberiano verso l'Italia

CURIOSITA'

Il colore del cartello è sbagliato: Langhirano diventa... provincia (o regione) Foto

Allarme

In dieci anni 166 medici in pensione

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

elezioni

Salvini a Parma e Traversetolo: "Meno tasse, meno burocrazia e meno clandestini" Video

8commenti

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Dalmazio Besagni: era la memoria storica di Busseto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

1commento

LAVORO

64 nuove offerte

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

3commenti

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

1commento

SPORT

baseball

Un mancino per il Parma Clima: Escalona rinforza il monte

FORMULA 1

Il ritorno del "Biscione": ecco l'Alfa Romeo C37

SOCIETA'

gusto

La ricetta light - Brodo vegetale allo zenzero

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

MOTORI

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day