libri

Comunisti italiani finiti nei gulag

"A Mosca sola andata" saggiò di Arrigo Petacco. Presentazione domani alle 18 alla libreria Feltrinelli di via Farini.

Arrigo Petacco

Arrigo Petacco

0

 

Il «cimitero degli elefanti» del vecchio Pci era in via Pavia 4, a Roma. Qui, in un palazzo di 5 piani di proprietà del partito, in appartamenti di 90 metri quadrati edificati secondo i dettami dell’edilizia sovietica per i funzionari del Pcus, vivevano gli ultimi rappresentanti della «vecchia guardia» comunista: «Scoccimarro, Leonetti, D’Onofrio, Roasio, Grieco, Lampredi, Robotti...». I nomi sulle cassette delle lettere sembrano venire direttamente dai registri dell’Hotel Lux di Mosca, il «lussuoso» alloggio, per gli standard della Russia rivoluzionaria, concesso ai funzionari dei «partiti fratelli» durante l’epoca staliniana.
E' proprio da Paolo Robotti, dai sui silenzi, dai suoi occhi d’un azzurro opaco, dalle sue rigidità anche fisiche dovute alle botte ricevute durante la detenzione alla Taganka, una delle prigioni della Nkvd, il Commissariato del popolo per gli affari interni, la famigerata polizia segreta sovietica, che parte Arrigo Petacco nel suo ultimo libro - che sarà presentato domani alla libreria Feltrinelli di via Farini alle 18 - per descrivere l’epopea dei comunisti italiani italiani a Mosca. Un’Odissea che per molti s'interruppe con la morte nei meandri dell’Arcipelago Gulag, l’universo concentrazionario edificato dal potere sovietico nel nord del paese durante i lunghi anni del terrore. Robotti, cognato di Palmiro Togliatti, fu una figura chiave negli anni di Mosca. Come presidente della sezione italiana del Club degli emigrati politici e poi di tutto il Club, fu l’artefice - probabilmente non del tutto volontario - delle schede utilizzate dalla Nkvd per incastrare tanti compagni italiani e al tempo stesso fu vittima del suo stesso zelo. Infatti fu arrestato nel '38 e rimase per più di un anno in detenzione, un anno di interminabili interrogatori, torture psicologiche e fisiche, prima di riavere l’«onore politico» e tornare a essere una docile rotella del meccanismo dell’edificazione del socialismo. E del terrore poliziesco.
Robotti, tornato in Italia, dopo le denunce di Nikita Kruscev, raccontò in un memoriale, «La prova», gli anni di Mosca. Il libro non ottenne il «placet» del partito - Giancarlo Pajetta disse che «il compagno Robotti ha scritto un libro bellissimo e commuovente. Dovrebbero leggerlo tutti i membri della Direzione... e nessun altro» - e fu pubblicato solo dopo la morte di Togliatti da una casa editrice esterna al Pci. Robotti provò anche a far «riabilitare» alcuni compagni,morti durante le purghe, ma la sua fu una battaglia, pur prudentissima e con molte reticenze, persa il partenza. Il Pci non voleva rivangare il passato. Solo dopo la caduta del Muro e con l’implosione dell’Unione Sovietica le cose cambiarono. E le carte cominciarono a uscire dagli archivi. Quelli di Mosca. Petacco descrive, con scioltezza giornalistica, le storie di molti «sommersi», di alcuni «salvati» e di un certo numero di carnefici. Anche italiani, come Vittorio Vidali, alias Carlos Contreras e mille altri pseudonomi, il dirigente del Pcd’I triestino che fu implicato, con le sue squadre di assassini, in molte sparizioni di «elementi controrivoluzionari o deviazionisti», come, secondo Petacco, Guido Picelli, morto ufficialmente sul fronte di Spagna.
A Mosca solo andata - Mondadori, pag. 158, euro 19,00

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I 100 anni di Kirk Douglas

Youtube

I 100 anni di Kirk Douglas Video

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Il 10 giugno

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

Palanzano

Sandra, la «musicista» delle campane

Progetto

L'auditorium a Busseto? Per ora non si fa

Lega Pro

Oggi Parma-Bassano

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

4commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

Anteprima Gazzetta

Terremoto: l'aiuto di Parma

Domani si parla anche di San Leonardo, di coca a Sorbolo, di un incredibile furto a un asilo

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

9commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

2commenti

Sorbolo

Addio a Roberta Petrolini, la voce della Cri

cantieri e eventi

Come cambia la viabilità a Parma in settimana 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

LETTERE AL DIRETTORE

Una piccola storia nobile

2commenti

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery