libri

Comunisti italiani finiti nei gulag

"A Mosca sola andata" saggiò di Arrigo Petacco. Presentazione domani alle 18 alla libreria Feltrinelli di via Farini.

Arrigo Petacco

Arrigo Petacco

Ricevi gratis le news
0

 

Il «cimitero degli elefanti» del vecchio Pci era in via Pavia 4, a Roma. Qui, in un palazzo di 5 piani di proprietà del partito, in appartamenti di 90 metri quadrati edificati secondo i dettami dell’edilizia sovietica per i funzionari del Pcus, vivevano gli ultimi rappresentanti della «vecchia guardia» comunista: «Scoccimarro, Leonetti, D’Onofrio, Roasio, Grieco, Lampredi, Robotti...». I nomi sulle cassette delle lettere sembrano venire direttamente dai registri dell’Hotel Lux di Mosca, il «lussuoso» alloggio, per gli standard della Russia rivoluzionaria, concesso ai funzionari dei «partiti fratelli» durante l’epoca staliniana.
E' proprio da Paolo Robotti, dai sui silenzi, dai suoi occhi d’un azzurro opaco, dalle sue rigidità anche fisiche dovute alle botte ricevute durante la detenzione alla Taganka, una delle prigioni della Nkvd, il Commissariato del popolo per gli affari interni, la famigerata polizia segreta sovietica, che parte Arrigo Petacco nel suo ultimo libro - che sarà presentato domani alla libreria Feltrinelli di via Farini alle 18 - per descrivere l’epopea dei comunisti italiani italiani a Mosca. Un’Odissea che per molti s'interruppe con la morte nei meandri dell’Arcipelago Gulag, l’universo concentrazionario edificato dal potere sovietico nel nord del paese durante i lunghi anni del terrore. Robotti, cognato di Palmiro Togliatti, fu una figura chiave negli anni di Mosca. Come presidente della sezione italiana del Club degli emigrati politici e poi di tutto il Club, fu l’artefice - probabilmente non del tutto volontario - delle schede utilizzate dalla Nkvd per incastrare tanti compagni italiani e al tempo stesso fu vittima del suo stesso zelo. Infatti fu arrestato nel '38 e rimase per più di un anno in detenzione, un anno di interminabili interrogatori, torture psicologiche e fisiche, prima di riavere l’«onore politico» e tornare a essere una docile rotella del meccanismo dell’edificazione del socialismo. E del terrore poliziesco.
Robotti, tornato in Italia, dopo le denunce di Nikita Kruscev, raccontò in un memoriale, «La prova», gli anni di Mosca. Il libro non ottenne il «placet» del partito - Giancarlo Pajetta disse che «il compagno Robotti ha scritto un libro bellissimo e commuovente. Dovrebbero leggerlo tutti i membri della Direzione... e nessun altro» - e fu pubblicato solo dopo la morte di Togliatti da una casa editrice esterna al Pci. Robotti provò anche a far «riabilitare» alcuni compagni,morti durante le purghe, ma la sua fu una battaglia, pur prudentissima e con molte reticenze, persa il partenza. Il Pci non voleva rivangare il passato. Solo dopo la caduta del Muro e con l’implosione dell’Unione Sovietica le cose cambiarono. E le carte cominciarono a uscire dagli archivi. Quelli di Mosca. Petacco descrive, con scioltezza giornalistica, le storie di molti «sommersi», di alcuni «salvati» e di un certo numero di carnefici. Anche italiani, come Vittorio Vidali, alias Carlos Contreras e mille altri pseudonomi, il dirigente del Pcd’I triestino che fu implicato, con le sue squadre di assassini, in molte sparizioni di «elementi controrivoluzionari o deviazionisti», come, secondo Petacco, Guido Picelli, morto ufficialmente sul fronte di Spagna.
A Mosca solo andata - Mondadori, pag. 158, euro 19,00

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Poliziotti americani presi in un "fuoco incrociato"

usa

I bambini fanno a palle di neve coi poliziotti Video

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Arrestato insegnante di musica: i due anni da incubo di un'allieva

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

1commento

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

colorno

Tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini: "Chiederò stato d'emergenza" Foto

1commento

colorno

Approfittano del caos dovuto alla piena per svaligiare due case Video

solidarietà

"Chi vuole ospitare sfollati di Lentigione?": Sorbolo e Mezzani aprono uno sportello

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

5commenti

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

4commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

3commenti

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

usa

Il democratico Jones sconfigge Moore, schiaffo per Trump

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

SOCIETA'

gusto light

La ricetta a tema - I biscottini di Santa Lucia

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS