12°

Consiglio comunale

Tasi: aliquota 3,3 per mille, scontro sulle detrazioni

Nuovo autovelox a Baganzola - Condanna per l'aggressione a un simpatizzante di CasaPound - Scintille Vagnozzi-Pellacini sulla polizia municipale

Tasi: aliquota 3,3 per mille, scontro sulle detrazioni
Ricevi gratis le news
13

Dopo una lunga discussione, il Consiglio comunale ha approvato la delibera sull'Imposta unica comunale (Iuc), che stabilisce anche le aliquote della Tasi, nuova imposta sulla prima casa. L'aliquota a Parma è 3,3 per mille. Critiche dalla minoranza sul parametro scelto per il calcolo, l'Isee: le famiglie con figli risulterebbero penalizzate. Il consigliere Volta (Pd) propone un emendamento per assegnare una detrazione di 30 euro a figlio: bocciato, perché c'è parere negativo dei dirigenti riguardo alle coperture. L'aula approva invece un emendamento della maggioranza, che fa pagare anche ai costruttori l'Imu (che resta sulle seconde case e sulle attività economiche). 

Altri dettagli sulla Gazzetta di Parma in edicola mercoledì 21 maggio

 

CONSIGLIO COMUNALE: la diretta in streaming


Il bilancio di Ade Spa. La società partecipata ha chiuso il bilancio con un utile di 426mila euro. 

Debito fuori bilancio. Interviene il sindaco Federico Pizzarotti. Si vota il riconoscimento di un debito fuori bilancio di 70mila euro in seguito a una sentenza del tribunale. E' stata riconosciuta una irregolarità nell'erogazione dei diritti di rogito a Vainero Papotti, vicesegretario generale ai tempi della giunta di Elvio Ubaldi. La delibera passa con 22 sì e 6 astenuti. 

Dopo la delibera sulla Iuc, il Consiglio è sospeso alle 19,05 per una ventina di minuti  


Delibera su Tasi e Iuc. L'assessore al Bilancio Marco Ferretti spiega che al momento c'è solo un comunicato stampa del ministero dell'Economia (Mef) sulla proroga a settembre nei Comuni in ritardo con la delibera. Ferretti parla di situazione "confusa", ad esempio per certe situazioni che riguardano l'affittuario.

Perchè si utilizza la rendita catastale come parametro? Per quello che afferma la legge sulla base imponibile, che in pratica "ricicla quella dell'Imu". Ferretti parla poi di minore gettito per 9,7 milioni nel passaggio da Imu a Tasi: ecco perché siamo costretti ad applicare l'addizionale dello 0,8 sulla Tasi.  C'è carattere d'urgenza: se non deliberiamo oggi, tutti dovrebbero versare un anticipo ma non usufruirebbero delle detrazioni.

L'aliquota per la prima abitazione è del 2,5 per mille più l'addizionale dello 0,8: quindi 3,3. Con la Tasi, dice l'assessore, si paga comunque meno rispetto all'Imu. E fa un esempio considerando un immobile con 600 euro di rendita catastale: di Imu si pagherebbero 982 euro, di Tasi 540 in entrambi casi senza detrazione. Applicando la detrazione di 200 euro prevista per l'Imu, questa scenderebbe a 782 euro. Ipotizzando che il proprietario abbia 3 figli, la detrazione di 50 euro a figlio porta l'Imu a 632 euro: "E' sempre cento euro in più della Tasi senza alcuna detrazione". Volta non è d'accordo e sottolinea che in Emilia-Romagna tutti i Comuni tengono conto dei figli. 

La discussione del Consiglio è stata sospesa per il passaggio del Giro d'Italia 

Chi paga l'Imu: l'imposta si paga sulla seconda casa, su negozi, opicifi, scuole... e la prima abitazione di lusso (aliquota al 6 per mille in questo caso). 
Chi paga la Tasi: è l'imposta sulla prima casa, con aliquota al 3,3 per mille. 
La Tari è la nuova tassa sui rifiuti ed è pagata anche dall'eventuale affittuario dell'immobile.  

Ferretti sottolinea che il Sole - 24 Ore stima 75mila aliquote Tasi differenti in Italia.  

Il consigliere Volta (Pd) fa notare che, in base alla tabella delle detrazioni, due famiglie con Isee superiore a 20mila euro e due case uguali, una famiglia senza figli e una con 9 figli pagherebbero lo stesso importo. L'assessore Laura Rossi risponde che "o si fanno le detrazioni in base al numero di figli o utilizzando l'Isee, che è già proporzionato alla grandezza della famiglia". Ferretti, che ha letto la delibera del Comune di Reggio Emilia e la cita come esempio, puntualizza: "Secondo noi l'Isee è più ponderato". 

Marco Bosi, capogruppo M5S, presenta un emendamento per applicare l'aliquota del 2,5 per mille anche alla categoria dei costruttori, dal momento che non hanno l'Imu al 10,5. Secondo Bosi, "la maggioranza chiede che paghino anche i costruttori" poiché "il momento è difficile ma lo è per tutti". 

Nella discussione, Maurizio Vescovi (Pd) chiede chi controlla l'Isee, che è un'autocertificazione. Giuseppe Pellacini (Udc) critica il sistema delle detrazioni: "Penalizzare le famiglie con figli è una scelta che politicamente non approvo". Paolo Buzzi (Forza Italia) chiede una revisione dell'aliquota. Roberto Ghiretti (Parma Unita): "Un anno fa l'Isee era il male assoluto: ricordate il Quoziente Parma...? Bisogna capire quali sono le famiglie che hanno realmente bisogno. Di fatto esce penalizzato pesantemente chi ha dei figli". Patrizia Ageno (M5S) difende le scelte dell'amministrazione sul Quoziente Parma e sottolinea che l'Isee tiene conto del numero dei figli: se due famiglie hanno lo stesso Isee ma una non ha figli e l'altra sì, una delle famiglie ha il reddito più alto. "Non diciamo che penalizziamo le famiglie con i figli, perché è ridicolo", dice la consigliera, polemica con l'intervento di Ghiretti, che l'ha preceduta. "I controlli sull'Isee si stanno facendo, in maniera più pressante di prima", aggiunge. Maria Teresa Guarnieri (Altra Politica) critica le aliquote alte: "Di fatto applichiamo il massimo dei massimi e sull'Imu ci fermiamo al 10,6 per le seconde e eterze case, che comunque non è una passeggiata". La Guarnieri difende l'Isee e il quoziente familiare e critica l'emendamento di Bosi per far pagare anche i costruttori, che sono colpiti dalla crisi. Marco Bosi, capogruppo di maggioranza: "Con questa Tasi nessuno paga di più di quanto pagato l'anno scorso, la legge dice chiaramente che non si può pagare più dell'anno scorso". 

L'assessore Marco Ferretti dice più volte, nelle sue repliche, che la giunta "naviga a vista" a causa dell'incertezza sulle norme generali e sulle aliquote ha adottato un criterio prudenziale. Sull'Isee: "E' perfettibile" e il ministero ci sta lavorando.  

Si discutono e si votano prima gli emendamenti. Pellacini (Udc) è contrario a quello all'emendamento Bosi sui costruttori perché l'edilizia, fatta anche di piccole imprese, "è praticamente alla canna del gas". E' d'accordo con l'emendamento di Volta, che propone una detrazione di 30 euro per figlio. L'emendamento di Volta è respinto: 8 sì e 17 no. 
L'emendamento di Bosi è approvato: 19 sì e 8 no. Anche i costruttori pagheranno l'Imu. 
Emendamento del Pd: 8 sì e 18 no, un astenuto. 

Dichiarazioni di voto sulla delibera sulla Iuc, Imposta unica comunale. Massimo Iotti (Pd) critico: "Meccanismo di calcolo impositivo alluncinante". Sull'emendamento Volta: "Trenta euro a figlio era un segnale, credo si potesse valutare, non portava a un esborso enorme". Iotti annuncia il voto contrario del gruppo Pd: "Se la prudenza è stata un eccesso, i cittadini dovranno avere indietro qualcosa".
Roberto Ghiretti (Parma Unita) concorda con Iotti su un punto: per i cittadini normali è difficile capire il contenuto di questa delibera. Ghiretti parla di uno scollamento di questa giunta con la città "sempre più evidente". 
Giuseppe Pellacini (Udc) non condivide i metodi di calcolo basati sull'Isee e torna sul Quoziente Parma, "abolito per questioni politiche". L'emendamento Volta "poteva essere un segnale importante" a favore delle famiglie con figli: "Esistono famiglie numerose di serie A e di serie B? ... Per poi approvare un emendamento (quello di Bosi, ndr) che danneggia il tessuto economico". Dura polemica con Pizzigalli, che lo interrompe durante l'intervento, poi la conclusione: "Questa delibera non la voto neanche sotto tortura". 
Maria Teresa Guarnieri (Altra Politica): "Il governo ha paciugato" sui tributi. Il Comune di Parma prevede minori entrate dall'Imu per 7 milioni e prevede dalla Tasi entrate per 18 milioni. Critiche per l'addizionale di 0,8 per mille e una richiesta: in caso di slittamento di date, si verifichi la possibilità di ridurre le aliquote. 
Marco Bosi (M5S) spiega che l'emendamento di Volta è stato bocciato in base al parere negativo dei dirigenti. In caso di maggiore gettito si vedrà come distribuirlo in termini di detrazioni. Critiche all'intervento di Pellacini, che aveva detto "cosa penseranno i costruttori che hanno votato per voi?": Bosi sottolinea che la maggioranza prende decisioni indipendentemente dai voti ottenuti. 
La delibera è approvata con 19 voti a favore e 8 contrari. 

 

Comunicazioni e interrogazioni in apertura di Consiglio

Pellacini (Udc) fa una comunicazione sulla questione dell'assemblea sindacale dei vigili urbani, convocata per oggi pomeriggio. Pellacini sottolinea che il Comune ha chiesto di spostare a inizio turno l'assemblea ma ha inviato un fax venerdì, a uffici chiusi. I sindacati - dice il capogruppo Udc - scrivono che non ci sono i tempi tecnici per accogliere la richiesta di anticipazione prospettata perché ai genitori dei bambini e ragazzi che escono dalle scuole bisogna comunicarlo almeno tre giorni prima. Oggi il Comune considera l'assemblea non autorizzata. Pellacini chiede di poter dare la parola a un rappresentante sindacale, presente fra il pubblico. Per il presidente del Consiglio Marco Vagnozzi non si può dare la parola a persone che non facciano parte del Consiglio durante la seduta. Pellacini contesta: "Non è vero". E continua a parlare sovrapponendosi al presidente del Consiglio, concludendo con "stiamo facendo una pessima figura".  

Paolo Buzzi puntualizza che il cantiere della stazione non è mai stato sospeso e che gli ascensori erano nel progetto. Poi entra nel merito della comunicazione sull'aggressione di un simpatizzante di CasaPound. Buzzi: "Condannare questo gesto, come ha fatto il sindaco, e gridare a gran voce che episodi di questo tipo di violenza non hanno casa nella nostra società". Ai ragazzi che l'hanno aggredito "diciamo che il gesto imbarbarisce la nostra società" e alle forze dell'ordine Buzzi chiede di identificare gli aggressori. 
Marco Bosi, capogruppo M5S, accusa: in casi del genere arriva sempre solidarietà dalla parte politica più vicina alla vittima invece la violenza "è da idioti sempre". Per Bosi "una certa parte politica cerca di strumentalizzare la violenza per motivi elettorali". "Pretendo che i parlamentari della mia città si espongano contro tutti gli episodi di violenza che avvengono a Parma". 
Chiamato in causa, interviene il Partito Democratico. Iotti: nessun problema a condannare il fatto accaduto, aspettiamo ancora la solidarietà del M5S per l'invasione della sede del Pd. "Cerchiamo di stare calmi. Non abbiamo nulla da spartire né con CasaPound né con gli aggressori. Nessuna strumentalizzazione da fare: stonano molto le parole del capogruppo Cinque stelle. Invito il collega Bosi ad evitare polemiche. Siamo lontani da ogni forma di violenza e aggressione politica". 
Ghiretti (Parma Unita) aggiunge: "Anche il nostro gruppo condanna questo tipo di violenza". Critiche al "pistolotto di Bosi": per Ghiretti era meglio presentare una mozione sul tema. 
Il sindaco Pizzarotti ribadisce la sua condanna alla violenza: "Gli estremismi non sono accettabili in questa città. I controlli delle forze dell'ordine sono in corso per accertare come sono avvenuti i fatti. Sono contento che le forze politiche abbiano ritenuto di prendere le distanze da questi gesti. L'importante è sapere che la violenza va sempre condannata. L'attacco alla sede del Pd è da condannare quanto l'aggressione al ragazzo". 


Ghiretti sulla stazione ferroviaria: nella Temporary station sono rimasti "tre naufraghi", il tabaccaio, l'edicolante e il pizzaiolo, che vivono "una situazione drammatica". Con l'inaugurazione della stazione, dice Ghiretti, il loro giro d'affari è crollato. Il sindaco Pizzarotti sottolinea che sono passati dieci giorni, dopo un cantiere durato anni, e che dipende da Centostazioni che deve finire i lavori, per consentire ai commercianti di spostarsi. 

Comunicazione di Roberto Ghiretti su Tep: dalla commissione consiliare è emerso che "è stato nominato un dirigente senza rispetto di procedure interne". Sono stati dati "una tonnellata di incarichi senza alcun tipo di certificazione di qualcuno" interno all'azienda che stabilisse che "mancano le professionalità per svolgere quella funzione". Inoltre "un autobus in più è una spesa superflua". 

Interrogazione di Volta (Pd) sull'emergenza abitativa. L'assessore Laura Rossi spiega che nel 2013 il Comune ha collocato 180 nuclei familiari, "garantendo un tetto a chi era in condizioni di grave fragilità". Per la strategia a lungo termine, gli alloggi Ers sono andati in gestione ad Acer, con un canone calmierato ridotto di oltre il 30%. La giunta, dice la Rossi, ha rimesso in Erp o in Ers 12 alloggi ex Iacp. Recuperati anche 16 piccoli monolocali, finora non assegnati perché troppo piccoli ma utilissimi per gestire l'emergenza.
Entro fine 2014 saranno terminati gli alloggi ex Casadesso. Prosegue il progetto "Affitti garantiti". Il bilancio 2014 prevede uno sgravio sulla tassa sulla casa per i canoni concordati. 
Fra i costi sostenuti dal Comune ci sono 550mila euro per i dormitori, 166mila euro per il progetto "Affitti garantiti", 80mila per il bando sfratti, 315mila per "Una casa per ricominciare". 

Interrogazione di Giuseppe Pellacini (capogruppo Udc): i residenti di Baganzola lamentano che nella strada principale della frazione le auto procedono ad alta velocità e c'è pericolo, in particolare per i pedoni. Pellacini chiede di installare autovelox a Baganzola per migliorare la sicurezza per residenti e utenti della strada. L'assessore Casa: "Segnalazione utile e importante". Tuttavia strada Baganzola è classificata in modo tale che non si può installare un impianto in paese; all'ingresso della frazione invece è possibile e il Comune presenterà la domanda al prefetto per capire se ci sia questa possibilità. 

Roberto Ghiretti su Expo 2015: Bologna figura nell'"Expo Tour" mentre Parma "non ha molta considerazione". Il Comune aveva annunciato un gruppo di lavoro per il coinvolgimento di Parma nell'Expo che, secondo Ghiretti, "non ha dato forti contatti con l'organizzazione dell'Expo". 
L'assessore Casa risponde che la Scuola internazionale sulla sicurezza alimentare sarebbe costata 1,45 milioni di euro, con ricavi di 250mila euro annui: non era fattibile, dice Casa, che aggiunge come le istituzioni stiano lavorando per il coinvolgimento di Parma nelle iniziative. Inoltre ci sono i padiglioni curati da Fiere di Parma. L'assessore Ferraris aggiunge che c'è un progetto dei giovani artisti. Il Comune lavora anche con la Regione. I budget comunque sono ristretti. Con il Regio si pensa a una programmazione particolare nei mesi di Expo. 
Ghiretti: "Manca un progetto organico". Poi una polemica con il sindaco: "Se vuole ridere... può farlo fuori"; stoccata anche a Grillo, che ha criticato l'Expo, "che funziona a tutto campo". "Abbiamo buttato nella spazzatura un accordo diretto con Expo - lamenta Ghiretti -. Oggi ci vantiamo di lavorare con una società partecipata anche da Expo... Non è esattamente quello che avevamo". Il capogruppo di Parma Unita sottolinea che, visti i prezzi degli alberghi che si prevedono a Milano per quel periodo, Parma può avere occasioni sul piano dell'incoming. 

Interrogazione di Roberto Ghiretti, capogruppo di Parma Unita, sui lavori in via Trento, che "di fatto diventa un cantiere Iren". L'assessore Casa spiega che Iren ha incontrato i commercianti e le associazioni di categoria in febbraio e in aprile. Ghiretti continua ad avere dubbi per i disagi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Selene

    21 Maggio @ 18.43

    Rispetto all'IMU 2012 pagherò (forse) 40 euro di meno. Ciò non toglie che la TASI è stata messa al massimo di quanto si poteva fare. E poi non mi si dica che non si sta facendo anche dagli amministratori locali accanimento terapeutico nei confronti del cittadino contribuente. Poi come al solito ci saranno quelli che girano con il mercedes, che hanno la villa (magari intestata ai genitori), ma che dichiarando ISEE sotto zero pagheranno meno di me che vivo da sola nel mio bilocale con mutuo 30 anni e stipendio da 1.200 euro al mese (che comunque non è male rispetto a tanti altri). Se ISEE deve essere che lo sia per tutte le cose di questo mondo.

    Rispondi

  • Lanfranco

    21 Maggio @ 16.28

    Bastet e Vercingetorige, Goldwords e Andrea66 evidentemente con conoscete la realtà di Baganzola, sembra una strada da Alta Velocità con relative Frecciarossa che sorpassano anche in prossimità di incroci e divieti di sorpasso! Ben vengano gli autovelox, era ora! Gli abitanti li chiedono già da molto tempo senza nulla togliere a tutte le altre necessita' di intervento del centro o dei vari quartieri! La sicurezza di qualsiasi tipo deve essere estesa a tutta la città, quindi non fate queste stupide guerre di quartiere, d'accordo?

    Rispondi

  • Gianfranco

    21 Maggio @ 15.06

    Come purtroppo previsto i 5Stelle non esitano a richiedere il massimo delle tasse sulla casa. Speriamo che se ne vadano presto.

    Rispondi

  • Gianfranco

    21 Maggio @ 15.06

    Come purtroppo previsto i 5Stelle non esitano a richiedere il massimo delle tasse sulla casa. Speriamo che se ne vadano presto.

    Rispondi

  • Gianfranco

    21 Maggio @ 15.05

    Come purtroppo previsto i 5Stelle non esitano a richiedere il massimo delle tasse sulla casa. Speriamo che se ne vadano presto.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta

LONDRA

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta Video

L'anteprima del nuovo film di Ligabue al Fulgor, il cinema amato da Fellini

RIMINI

L'anteprima del nuovo film di Ligabue al Fulgor, il cinema amato da Fellini

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

SPETTACOLI

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo Ricotti, un anno dopo. La mamma: "Massese, nessuno fa nulla"

Anniversario

Filippo Ricotti, un anno dopo. La mamma: "Massese, nessuno fa nulla"

Lettera della madre del 17enne travolto e ucciso sulla Massese un anno fa a Cascinapiano

LUTTO

E' morto Luigi Renzi, popolare ex gestore del bar Capriccio

PARMA

Scuole elementari: due casi di scabbia al Maria Luigia

CONDANNA

Si avventa contro la fidanzata e le fa sbattere la testa contro la portiera dell'auto

5 stelle

Parlamentarie: i nomi dei 28 parmigiani in corsa. E le esclusioni che fanno discutere

IL CASO

Numero telefonico «rubato», prima vittoria per una 85enne

Salsomaggiore

Teatro Nuovo, sciolto il contratto con i gestori

Ferrovia

I pendolari della Parma-Brescia: «Ogni giorno è un'odissea»

PARMA

E' morta al Maggiore la 71enne ucraina travolta in via Langhirano Video

L'incidente è avvenuto il 2 gennaio

Salsomaggiore

Addio al prof Vighi, una vita per lo sport

DEGRADO

Parma, quei 18 luoghi abbandonati in cerca di futuro: foto-storia

4commenti

montecchio

L'assume come badante ma voleva altro: denunciato per tentata violenza sessuale

CALCIO

Ecco Marcello Gazzola con la maglia del Parma

Una storia iniziata da bambino... Ecco la foto "storica" di Gazzola piccolo giocatore del Parma

carabinieri

Razzia alla Salvo D'Acquisto: ladri costretti ad abbandonare l'auto rubata

1commento

tg parma

Contrabbando di petrolio dalla Calabria a Parma, 6 arresti Video

SCANDALO SANITA'

«Pasimafi», altri 8 medici indagati: sotto accusa anche Mutti e Caspani

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché l'atomica torna a fare paura

di Paolo Ferrandi

2commenti

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

ITALIA/MONDO

MILANO

Incidente in una ditta: morti tre operai, uno è gravissimo

BERGAMO

Cade in una tomba: 74enne muore sul colpo

SPORT

calcio

Manuel Nocciolini va in prestito al Pordenone

GAZZAFUN

Ceresini o Pedraneschi: chi il miglior presidente?

SOCIETA'

Economia

Più ortofrutta confezionata per non pagare i sacchetti bio Video

1commento

gran bretagna

18enne italiana mette la verginità all'asta per poter studiare a Cambridge: offerto un milione

2commenti

MOTORI

DETROIT

Mercedes, ecco la nuova Classe G

IL TEST

Nissan X-Trail, i segreti del Suv che piace a tutti