SANITA'

Farmaci e corruzione: arresti dei Nas, Guido Fanelli ai domiciliari

Ci sono 19 arresti, 75 indagati e 17 aziende coinvolte in 7 regioni. Il rettore dell'Università è indagato per abuso d'ufficio. L'ospedale sospende Fanelli e Massimo Allegri. Venturi: "Non c'è spazio per chi specula sulla salute"

nas

Guido Fanelli

Ricevi gratis le news
39

Una vera e propria organizzazione a cui partecipavano dirigenti medici, un dirigente del ministero della Salute e diversi manager del campo farmaceutico per pilotare il "business" delle cure palliative e delle terapie del dolore. E’ questo quanto ha scoperto la Procura di Parma grazie al lavoro dei Nas dei carabinieri. Un'organizzazione in grado di effettuare ricerca non autorizzata su pazienti in alcune strutture di Terapie del Dolore dell’Università di Parma e della Regione Emilia-Romagna, di organizzare convegni medici sul controllo diretto delle stesse aziende farmaceutiche ed anche pilotare le pubblicazioni scientifiche.


Secondo il pm Giuseppe Amara, ideatore e vertice dell’organizzazione era il professor Guido Fanelli - posto agli arresti domiciliari -, 62 enne, dirigente medico, Direttore della Struttura Complessa 2a Anestesia, Rianimazione e Terapia Antalgica dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma. E’ un luminare nel campo della terapia del dolore, tanto da essere uno dei principali artefici della legge 38 che regolamenta il settore.
Sarebbe stato lui nel 2015 a costruire la fitta rete di interesse che ha portato alla creazione di due società di comodo per il riciclaggio del denaro illecito e che permettevano di acquistare immobili, auto di lusso ed anche uno yacht "Pasimafi V" che era in uso del professore universitario.

ARRESTI E PERQUISIZIONI IN 7 REGIONI. L’arresto di 19 persone tra dirigenti medici e imprenditori nel settore farmaceutico, 75 persone indagate, 17 aziende coinvolte in attività illecite e il sequestro di due società e di 470mila euro. Questo il bilancio di una operazione condotta dai Carabinieri del Nas in seguito a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Parma.
L'indagine si è concentrata sul settore delle cure palliative e terapia del dolore: secondo le accuse, la gestione di un'importante struttura nel nostro territorio veniva gestita con il contributo illegale di aziende del settore farmaceutico. Sequestrato anche uno yacht (il Pasimafi 5, su cui erano stati affissi anche loghi di aziende farmaceutiche), auto di lusso e immobili. 

A Parma sono coinvolti, tra gli altri, il prof. Guido Fanelli, 62enne, direttore della Seconda Anestesia del Maggiore e docente universitario, Massimo Allegri, 43enne dirigente della Seconda Anestesia, Ugo Grondelli (71 anni, residente a Montecarlo e domiciliato a San Michele Tiorre, Felino), Marcello Grondelli, 45enne, amministratore delegato dell'azienda Spindial Spa di Lemignano di Collecchio, Giuseppe Vannucci, 66enne di Montechiarugolo, agente di commercio e amministratore della società Appmed srl. Sono stati raggiunti da provvedimenti di custodia cautelare e sono agli arresti domiciliari. 
Il rettore dell'Università Loris Borghi è indagato per abuso d'ufficio. 

Secondo le accuse, l'organizzazione utilizzava i pazienti che accedevano ai centri della terapia del dolore per sperimentazioni illegali. D'accordo con le società farmaceutiche coinvolte, si sperimentavano farmaci tenendo all'oscuro i pazienti (quindi in modo illegittimo); se tutto andava a buon fine si seguiva l'iter corretto, rivolgendosi alla commissione etica e facendo partire la sperimentazione ufficiale. In più c'era il business della formazione professionale dei medici, prevista dalla legge ma fatta in modo da favorire le aziende coinvolte nell'indagine. 

ARRESTI E CONTROLLI DEI NAS IN 7 REGIONI. L’operazione, ribattezzata "Pasimafi" è avvenuta nelle prime ore della mattinata e vede coinvolti oltre 200 militari del Comando per la Tutela della Salute e dei comandi provinciali di 7 Regioni - Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto, Toscana, Umbria e Lazio - impegnati nell’arresto di 19 tra medici e imprenditori attivi nella commercializzazione e promozione di farmaci e di dispositivi medici e nel sequestro preventivo di due società di comodo allestite per il riciclaggio del provento delle attività illecite ed il sequestro, ai fini della confisca, di quasi mezzo milione d’euro quale profitto per la commissione del reato di corruzione.
Sono state eseguite 52 perquisizioni nelle abitazioni dei professionisti coinvolti nella vicenda e nelle sedi di società e aziende farmaceutiche. I reati contestati agli indagati sono quelli di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e al riciclaggio, attuata nel campo della sperimentazione sanitaria e nella divulgazione scientifica per favorire le attività commerciali di imprese farmaceutiche nazionali ed estere, attraverso la commissione di abuso d’ufficio, peculato, truffa aggravata e trasferimento fraudolento di valori.  

L'OSPEDALE DI PARMA: "AVVIATE LE PROCEDURE PER SOSPENDERE FANELLI E ALLEGRI". "A seguito dell’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica e condotta dai Nas Carabinieri di Parma la Direzione dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria comunica di aver avviato tutte le procedure per sospendere i sanitari coinvolti (Guido Fanelli e Massimo Allegri) dall’attività assistenziale con conseguente sospensione dello stipendio". Lo dice un comunicato, che prosegue: "Al fine di garantire la continuità di cura e il funzionamento del reparto ha affidato la direzione dell’Unità Operativa 2° anestesia, rianimazione e terapia antalgica al dottor Maurizio Leccabue. La direzione aziendale attende fiduciosa la conclusione dell’indagine e si riserva in futuro di valutare la possibilità di dichiararsi parte lesa in un eventuale procedimento". 

L'ASSESSORE VENTURI: "IN EMILIA-ROMAGNA NON C'E' SPAZIO PER CHI SPECULA SULLA SALUTE". "Nessuno spazio di azione per chi pensa di trarre vantaggio o profitto speculando sulla salute dei cittadini": è quanto dice l'assessore regionale alle Politiche per la salute, Sergio Venturi, commentando l'operazione "Pasimafi". “Come sempre - sottolinea l’assessore Venturi in una nota - abbiamo massima fiducia nell’operato della magistratura e delle Forze dell’ordine, che desideriamo ringraziare per l’importante lavoro che stanno svolgendo. Come è giusto e corretto che sia, attendiamo gli esiti di questa vicenda ma vogliamo subito mettere in chiaro una cosa: in Emilia-Romagna non c’è e non potrà mai esserci spazio per chi agisce pensando di trarre profitto o qualsiasi tipo di vantaggio speculando sulla salute dei cittadini”. “Siamo orgogliosi - continua Venturi - di avere un sistema sanitario d’eccellenza, in Italia e in Europa, costruito anche grazie all’impegno di chi, a partire dal nostro personale sanitario, ogni giorno opera con la massima competenza e professionalità a servizio dei malati e dei cittadini. Nessuno può permettersi di infangarlo”.

IL MINISTRO LORENZIN «Sto seguendo con grande attenzione lo sviluppo dell’inchiesta non posso pronunciarmi oltre quello che è già uscito sugli organi di stampa. Stiamo seguendo con attenzione perché ovviamente i capi di imputazione sono gravissimi e colpiscono personaggi noti del mondo scientifico. Lo ha detto il ministro della salute, Beatrice Lorenzin, a margine di un incontro al ministero della salute. «Il professor Fanelli non è più a capo della commissione sulla terapia del dolore è stato sostituito nel 2015 e per quanto riguarda il resto dell’indagine e dell’inchiesta ci atteniamo a quello che la Procura effettuerà nei prossimi giorni - prosegue - stiamo osservando, devo dire con grandissimo sgomento, perché si tratta di uno dei settori più delicati che riguardano il fine vita delle persone e noi ci teniamo moltissimo. Cercheremo di fare in modo che il ministero possa garantire tutto ciò che è possibile per continuare sulle azioni che per noi sono prioritarie». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ottapatti

    09 Maggio @ 11.57

    La sanità è un business come tutto ormai - nella società odierna - è business! Un business vergognoso se fatto - come spesso accade - sulla pelle chi soffre, ma sempre business resta! Nulla più si muove se sotto non c'è chi ha un tornaconto. Aprano bene gli occhi quelli che - magari anche in buona fede - non se ne sono ancora convinti! Il mondo va in quella direzione, ma il "vil denaro" lo farà alla fine implodere!

    Rispondi

  • StekkoPardo

    09 Maggio @ 09.56

    Ho seguito per un paio di mesi mio padre malato terminale e sapere di sperimentzioni illegali perdipiù a scopo di lucro, permettetmi mi fa imbufalire. E non poco. Altro che sete di sangue..... Solo chi ha visto il dolore nei propri cari, può capire Spero poi che in futuro venga reso pubblico il nome "di un'importante struttura nel nostro territorio gestita con il contributo illegale di aziende del settore farmaceutico"; se fosse quella che temo.... e pensare che ho pure dovuto litigare per avere un cuscino per le notti

    Rispondi

  • Grillo Parlante

    09 Maggio @ 01.28

    Lo sappiamo tutti vero che diversi dei nomi coinvolti hanno ottenuto il posto grazie alla politica? Dobbiamo dirlo che, per decenni, senza la tessera del PCI in ospedale non entravi neppure per fare le pulizie ? E ora tutti gridano allo scandalo? Ma per piacere....

    Rispondi

  • Enzo

    08 Maggio @ 22.13

    Caro Venturi, se questo qui era insignito di ogni carica e onorificenza (e stipendio...) fino a ieri, dire che da voi non c'è spazio per questa gente... mi scappa da ridere!!! La domanda che il cittadino si pone, piuttosto, è quanti altri ce ne sono senza che siano ancora stati scoperti!

    Rispondi

  • sabcarrera

    08 Maggio @ 21.46

    Vedo una gran sete di sangue tra i lettori

    Rispondi

    • Ringo

      09 Maggio @ 17.06

      Io vedo l'Università di Parma messa molto male...

      Rispondi

    • Enzo

      09 Maggio @ 11.30

      L'unico ad avere sete (di soldi, ad ogni costo) era il signor fanelli guido a quanto sembra

      Rispondi

    • Biffo

      09 Maggio @ 09.23

      Sabcarrera, forse saresti meno spiritoso se avessero fatto sperimentazioni pericolose ed illecite su di te o un un tuo parente. Prova a contare fino a tre prima di tastierare!

      Rispondi

      • Tiziana Barigazzi

        11 Maggio @ 14.57

        Biffo hai ragione

        Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Festa al Dragoon pub di Salso

pgn

Festa al Dragoon pub di Salso Foto

Polemica tomori

Il messaggio

Toffa, malattia, post e polemiche: "Nadia, il cancro non rende fighi"

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche  Foto

social

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria "Al Voltone"

CHICHIBIO

Trattoria "Al Voltone", la generosa tradizione della Bassa

di Chichibio

Lealtrenotizie

Il Parma non batte il Venezia: finisce 1-1

TARDINI

Il Parma non batte il Venezia: finisce 1-1

Due grandi occasioni gialloblù nel primo tempo. Poi lagunari in vantaggio con Pinato raggiunti su rigore da Calaiò, appena entrato. Lo Spezia piega la Salernitana e ci supera

CARABINIERI

Spaccio di cocaina e hashish fra Parma e Borgotaro: coinvolti 6 magrebini Video

Tre magrebini sono stati arrestati, altri tre sono ricercati nell'ambito dell'operazione "Pokemon Go" dei carabinieri

viabilità

Domenica con gelo e neve: possibili difficoltà in autostrada, anche in zona Parma

Il fatto del giorno

"Infiltrazioni mafiose a Parma: tenere le antenne dritte" Video

PARMA

Neve in città: in azione i mezzi del Comune. Previsto un abbassamento delle temperature

E' attivo un numero verde del Comune di Parma per segnalazioni e informazioni. Scuole chiuse a Lesignano e Neviano

11commenti

Gazzareporter

Risveglio con la neve a Parma Invia le tue foto

social

Derapate (follie?) con il quad in piazza Garibaldi Video

1commento

CONSIGLIO

Via Pontasso: il cavalcavia resterà chiuso ancora a lungo

Si discute il bilancio preventivo 2018: oggi la prima delle tre sedute previste fino alla votazione finale

4commenti

GAZZAREPORTER

Neve: le foto dei lettori da Panocchia all'Appennino

VIOLENZA SESSUALE

Molestò una bimba di 8 anni, insegnante condannato

2commenti

APPENNINO

Varsi, frana nella notte sulla provinciale 28. Strada ghiacciata al Passo del Bratello Video

Le strade provinciali sono tutte percorribili

Colorno

Vende elettrodomestici on line e truffa 100 persone, denunciata 30enne

1commento

PARMA

Impresa Pizzarotti e Sonae costruiranno il centro commerciale in zona fiera

Investimento da 200 milioni di euro. Nel 2019 l'inaugurazione

13commenti

Fidenza

E' morto Aldo Bianchi, storico commerciante

Furto

Razzia di salumi in una cantina di Zibello

1commento

europa league

Le star del Borussia in hotel a Parma (e allenamento a Collecchio) Gallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Stragi in Usa: se la proposta è armare gli insegnanti

di Paolo Ferrandi

4commenti

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

CASO LAMINAM

«L'aria di Borgotaro? Nessun rischio per la salute»

Caserta

Violenza sessuale durante l'esorcismo: arrestato un sacerdote

SPORT

GAZZAFUN

Parma-Venezia: fate le vostre pagelle

6 NAZIONI

Italia, 15° ko consecutivo: vince la Francia 34-17

SOCIETA'

il disco

1973: Edoardo Bennato spicca il volo

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

MOTORI

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day