15°

28°

Arte

La rilettura del sacro in Manzù

Alla Fondazione Magnani Rocca fino a lunedì. Fra le tematiche della mostra dedicata allo scultore e a Marino

La rilettura del sacro in Manzù

Manzù mentre esegue un ritratto di Papa Giovanni XXIII

0

Si può visitare fino a lunedì, alla Fondazione Magnani Rocca di Mamiano di Traversetolo, la mostra «Manzù/Marino. Gli ultimi moderni». Tra le tematiche del percorso espositivo un approfondimento merita il tema sacro in Manzù. Nel 1929, con l’istituzione dello Stato del Vaticano, il mondo cattolico è solcato da un grande fermento culturale animato da intellettuali laici e esponenti del clero più illuminato. Si assiste ad un nuovo mecenatismo della Chiesa in cui trova posto anche lo scultore Giacomo Manzù. Proprio a questo periodo (1934) risale uno dei motivi fondamentali della sua produzione - i cardinali - a cui dedicherà nel tempo attenzione rinnovando tecniche, materiali e forma, e passando dal naturalismo degli anni '30 e '40 ad un'estrema sintesi ben visibile nel Grande cardinale del 1960 alto quasi quattro metri - opera in mostra - dove l’imponente struttura conica in bronzo è mossa da poche pieghe lineari, da cui emergono solo una mano e il volto, appena accennato. Ma la credibilità di Manzù come interprete della nuova arte cristiana non era stata sempre costante, si era incrinata a seguito di una serie di bassorilievi sulla Deposizione, esposti a Milano nel 1941, nei quali la fisicità straziata del Cristo appeso e la nudità arrogante del tronfio soldato torturatore erano apparse irrispettose della tradizionale iconografia della Passione sollevando aspre critiche negli ambienti cattolici tanto che nel 1946 il Sant’Uffizio aveva incluso Manzù nella rosa degli autori «indegni». Lo scultore seppe risollevarsi grazie a don Giuseppe De Luca, insigne intellettuale che godeva di ottimi rapporti in Vaticano, conosciuto grazie al comune amico Cesare Brandi. Nel 1947, oltre a favorire un’udienza riconciliatrice con Pio XII, De Luca spinse Manzù a partecipare al bando di concorso per la Porta di San Pietro, dando inizio ad una lunga e tormentata vicenda che si concluderà nel 1964 con l’inaugurazione ufficiale dell’opera; in mostra i pannelli preparatori per la Porta. Il rapporto di stima e affetto maturato con Giovanni XXIII durate le sedute di posa per il suo ritratto, anch’esso in mostra, condusse il pontefice ad autorizzare Manzù a modificare il tema originario della Porta e a incentrarlo sul soggetto della morte che egli interpreta non solo come soglia che conduce al giudizio divino ma esprimendola in tutto il suo significato terreno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Parodia Fedez/Ferragni: J-Ax chiede la mano a Nek

ARENA DI VERONA

Parodia di Fedez-Ferragni: J-Ax chiede la mano a Nek 

diamante

Inghilterra

Compra anello in mercatino per 10 sterline, ne vale 350mila

Felino: gli Sfigher al Be Bop

PGN FESTE

Felino: gli Sfigher al Be Bop Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Barbara e le altre: nove 60enni alla riscossa -  Barbara D'Urso

L'INDISCRETO

Barbara e le altre: nove 60enni alla riscossa - Barbara D'Urso

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Ennesima rissa tra pusher

San Leonardo

Ennesima rissa tra pusher

'NDRANGHETA

Il pentito contro Bernini: «Soldi in cambio di una sanatoria edilizia»

Fidenza Salso

Addio a Monia Lusignani, l'angelo dei cani abbandonati

Intervista

Sergej Krylov: «In concerto con il violino di papà»

Busseto

È morto Minozzi, custode dei sapori della Bassa

La storia

Via Francigena, in pellegrinaggio con l'asinella

RIFORMA BCC

Banca di Parma sceglie Iccrea come capogruppo

Aveva 79 anni

Schianto di Ostia, il ritratto di Maria Dellasavina

Oltretorrente

Si infila nel letto della ex ma trova la madre: arrestato 32enne Video

Nella fuga, l'uomo ha rubato un cellulare ma ha perso il suo: rintracciato e fermato dai carabinieri

2commenti

BORGOTARO

Auto contro pullman ad Ostia Parmense: muore una 79enne

Il pullman trasportava un gruppo diretto a Gardaland

novità

Ricevi gratis le news più importanti in tempo reale con il BOT di Gazzetta

mercoledì

Parma-Piacenza: "Per i biglietti non venite all'ultimo" I consigli - Video

3commenti

PARMA

Anziana in bici investita da un'auto tra via Buffolara e via Savani

1commento

anteprima gazzetta

Un'altra maxirissa a S.Leonardo : "Si faccia qualcosa" Video

3commenti

CALCIO

Tifosi parmigiani aggrediti a cinghiate a Piacenza

Due tifosi sono rimasti feriti, illesi gli amici

1commento

lega pro

Piovani: "Parma, ecco cosa fare mercoledì contro il Piacenza" Video

Ieri lo 0-0 dell'andata (guarda gli highlights): "Dal Parma ci si apetta di più"  

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La forza di saper dire "scusate, ho sbagliato"

di Michele Brambilla

4commenti

EDITORIALE

Il pasticciaccio di Tuttofood

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

Paleontologia

Un dente riscrive la storia dell'uomo

Mantova

Ragazzo italo-egiziano ucciso a Londra

SOCIETA'

avvistamenti

Centro ufologico nazionale: "Flottiglia di Ufo nei cieli di San Marino" Foto

televisione

Torna Twin Peaks e fa più paura di prima

SPORT

Cesena

Julia Viellehner in condizioni disperate ma non è morta

playoff

Piacenza - Parma 0 - 0 Gli highlights del match

1commento

MOTORI

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare

NISSAN

Micra, arriva il 3 cilindri "mille" benzina. E il listino si abbassa