10°

18°

Arte

La rilettura del sacro in Manzù

Alla Fondazione Magnani Rocca fino a lunedì. Fra le tematiche della mostra dedicata allo scultore e a Marino

La rilettura del sacro in Manzù

Manzù mentre esegue un ritratto di Papa Giovanni XXIII

0

Si può visitare fino a lunedì, alla Fondazione Magnani Rocca di Mamiano di Traversetolo, la mostra «Manzù/Marino. Gli ultimi moderni». Tra le tematiche del percorso espositivo un approfondimento merita il tema sacro in Manzù. Nel 1929, con l’istituzione dello Stato del Vaticano, il mondo cattolico è solcato da un grande fermento culturale animato da intellettuali laici e esponenti del clero più illuminato. Si assiste ad un nuovo mecenatismo della Chiesa in cui trova posto anche lo scultore Giacomo Manzù. Proprio a questo periodo (1934) risale uno dei motivi fondamentali della sua produzione - i cardinali - a cui dedicherà nel tempo attenzione rinnovando tecniche, materiali e forma, e passando dal naturalismo degli anni '30 e '40 ad un'estrema sintesi ben visibile nel Grande cardinale del 1960 alto quasi quattro metri - opera in mostra - dove l’imponente struttura conica in bronzo è mossa da poche pieghe lineari, da cui emergono solo una mano e il volto, appena accennato. Ma la credibilità di Manzù come interprete della nuova arte cristiana non era stata sempre costante, si era incrinata a seguito di una serie di bassorilievi sulla Deposizione, esposti a Milano nel 1941, nei quali la fisicità straziata del Cristo appeso e la nudità arrogante del tronfio soldato torturatore erano apparse irrispettose della tradizionale iconografia della Passione sollevando aspre critiche negli ambienti cattolici tanto che nel 1946 il Sant’Uffizio aveva incluso Manzù nella rosa degli autori «indegni». Lo scultore seppe risollevarsi grazie a don Giuseppe De Luca, insigne intellettuale che godeva di ottimi rapporti in Vaticano, conosciuto grazie al comune amico Cesare Brandi. Nel 1947, oltre a favorire un’udienza riconciliatrice con Pio XII, De Luca spinse Manzù a partecipare al bando di concorso per la Porta di San Pietro, dando inizio ad una lunga e tormentata vicenda che si concluderà nel 1964 con l’inaugurazione ufficiale dell’opera; in mostra i pannelli preparatori per la Porta. Il rapporto di stima e affetto maturato con Giovanni XXIII durate le sedute di posa per il suo ritratto, anch’esso in mostra, condusse il pontefice ad autorizzare Manzù a modificare il tema originario della Porta e a incentrarlo sul soggetto della morte che egli interpreta non solo come soglia che conduce al giudizio divino ma esprimendola in tutto il suo significato terreno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

7commenti

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

3commenti

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

Lutto

Addio a "monnezza": è morto il grande Tomas Milian Gallery Video

1commento

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

motogp

Qatar, prime libere: domina Vinales. Rossi solo nono

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery