22°

Carabinieri

Le mogli al mare, i mariti a prostitute: controlli fra Sant'Ilario e Reggio. Ecco la mappa del sesso a pagamento

Le mogli al mare, i mariti a prostitute: controlli fra Sant'Ilario e Reggio. Ecco la mappa del sesso a pagamento
Ricevi gratis le news
19

Notte di controlli anti-prostituzione sulla via Emilia fra Sant'Ilario d'Enza e Reggio. In tutto i carabinieri reggiani hanno controllato una trentina di prostitute - alcune sono state multate - e una decina di clienti tra professionisti, impiegati ed operai, molti dei quali sposati, di età compresa fra i 25 e i 65 anni.
Tra i clienti c’è stato chi, tra imbarazzo e arroganza, ha invocato la privacy e chi ha cercato di mediare per evitare di essere identificato, temendo che la famiglia sapesse della sua presenza nelle strade del sesso a pagamento. Tra la vergogna generale dei clienti sorpresi dai carabinieri e le esternazioni di alcune prostitute emerge che, con le mogli al mare, fra i mariti c'è chi ne "approfitta" per cercare sesso a pagamento. 

Il blitz dei carabinieri del Comando provinciale di Reggio Emilia è scattato la scorsa notte tra Cella e Pieve Modolena, sulla via Emilia in direzione Parma. Tre prostitute sono state multate sanzionate ai sensi dell’art 5 della legge Merlin (che prevede multe da 16 a 93 euro per chi in luogo pubblico invita al libertinaggio in modo scandaloso e molesto). Dai controlli è emersa una sorta di spartizione delle strade, per sesso e nazionalità. I trans prevalentemente peruviani e brasiliani si prostituiscono lungo via Gianbattista Vico nel tratto vicino a via Newton (Cella-Cadè-Gaida).
In via Newton (Gaida) e in via Fratelli Cervi (Pieve Modolena) si trovano le rumene, mentre in via Vico (Cella) verso la zona industriale di Corte Tegge vi sono ragazze albanesi. Anche a Calerno i carabinieri hanno identificato lucciole albanesi, che risiedono a Parma. In piazza Martiri di Tienanmen si prostituiscono cittadine rumene.

E' vero che le lucciole, nonostante i controlli e le sanzioni, non abbandonano i marciapiedi ed è vero che di per sé prostituirsi non è reato (lo sono l'induzione e lo sfruttamento della prostituzione). I militari dell'Arma però vogliono combattere il degrado e le occasioni di pericolo e intralcio alla circolazione stradale, con auto che a volte fanno brusche manovre quando avvistano le lucciole. Così hanno messo in atto, oltre a una fase repressiva, un'altra di "disturbo". Si sono posizionati nelle aree di sosta delle ragazze, con le auto di servizio e i girofari accesi, in modo da allontanare i clienti. E' stata quindi una notte di "magra" per prostitute e trans sulla via Emilia fra Reggio e Sant'Ilario.
I controlli continueranno e saranno estesi all'intero tratto della via Emilia reggiana per evitare che il fenomeno si “sposti” in altre zone. 

L'attività della scorsa notte è stata preceduta da una fase di studio da parte dei carabinieri, anche attraverso le analisi dei siti internet di annunci, per capire il fenomeno della prostituzione in casa. Nella zona vicina al centro storico di Reggo (via Sani, nei pressi della stazione, e parte di via Emilia Ospizio) la prostituzione avviene in strada da parte di donne cinesi che poi “spariscono” all’imbrunire. A prostituirsi in casa sono anche cittadine polacche, ucraine, russe, argentine e italiane, che accettano gli incontri solo attraverso linguaggi convenzionali con i clienti con cui hanno il primo contatto telefonico. Appartamenti diventati alcova sono stati individuati in centro storico, viale Montegrappa, nella zona dello stadio Mirabello, in via Veneri, in via Emilia Ospizio, nel quartiere della Papagnocca, in zona Baragalla, via Che Guevara, a San Maurizio e nei pressi di via Kennedy. 
Le prostitute esercitano un po' dappertutto, com'è facile intuire, con i carabinieri che ora intendono "mappare" gli immobili coinvolti e verificare se dietro vi sia la compiacenza di proprietari che agevolino lo sfruttamento della prostituzione.

I carabinieri invitano quindi i cittadini a segnalare elementi che indichino la presenza di prostitute in casa e ricordano che le indicazioni saranno trattate con il massimo rispetto della privacy.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    09 Ottobre @ 12.15

    la questione +è :si alle case chiuse! pagheranno i contributi,meno rischi a livello sanitario,per tutti ! ma alga ha ragione...è inutile che le date contro....cosa vi sposate a fare,se poi andate a p...e? le mogliettine al mare? ci vanno con i figli,cari decerebrati!!!!!!! io in vacanza al mare con mio figlio,non sono sola 5 min.in tutto il giorno!!!! siete talmente ignoranti che anche rispondervi,fa di me,un'idiota!

    Rispondi

  • paolo

    09 Agosto @ 16.59

    Old sailor.....SEI UN MITO!!!!! Concordo con te su tutto ciò che hai scritto!!!!! GRANDE! !!!!!

    Rispondi

  • patti

    09 Agosto @ 12.31

    ....poveri mariti, vi credevate che dopo aver sopportato per tutto l'anno vostra moglie un po' di "svago"vi aspettasse di diritto, vero?! Vi sbagliavate!.....ihihihihi

    Rispondi

  • Agostino

    09 Agosto @ 11.32

    Rimango piu scioccato dall'episodio di irruzione in piena notte da parte di due malviventi a colpi di piccone all'interno di un'abitazione in via langhirano, in cui dormivano la mamma con la figlioletta, di cui ci ha raccontato la cronaca qualche giorno fa GdP.

    Rispondi

  • leone leo

    09 Agosto @ 08.41

    Bell'articolo, chi è a casa da solo è necessariamente un "puttaniere" . Adesso fate una ricerca chi è a casa da solo, poi pubblicate anche i nomi e le loro abitudini. Forse ci sarà anche di chi ha altre tendenze.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

9commenti

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Economia

Rinnovato il contratto tra Number1 logistics Group e Barilla

"Obiettivi aziendali ma anche condivisione di valori"

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

E' al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»