Stranieri

Un parmigiano alla ricerca delle radici africane

Clément Deho è docente alla Scuola per l'Europa in Italia da 22 anni. Con un testo tetrale ha vinto il più importante premio letterario della Costa d'Avorio

Un parmigiano alla ricerca delle radici africane

Clement Deho

Ricevi gratis le news
2

Lo spirito africano se l'è tenuto dentro sempre. Anche se vive in Italia da 22 anni. Octave Clément Deho non ha dimenticato le radici profonde che ancora oggi lo legano alle sue origini: dall'infanzia alla prima giovinezza vissute in Costa d'Avorio fino al giorno della «Licence ès Lettres Modernes» nella capitale Abidjan.
E’ sposato con un’italiana, insegna francese alla Scuola europea, vive a Mezzano Rondani, sul Grande Fiume nella Bassa. Ma la storia e la cultura del Paese d'origine non si cancellano. E Octave Clément Deho non vuole dimenticare.
In omaggio al suo professore Zadi Zaourou ha scritto un'opera teatrale che gli è valsa «Le Bissa d’Or du Grand Prix littéraire Bernard Zadi Zaourou 2014», il Premio nazionale più importante per il mondo accademico letterario ivoriano. Nessun altro riconoscimento avrebbe potuto renderlo più fiero: «Zadi Zaourou è stato un grande intellettuale, ministro della cultura e mio insegnante ai tempi dell'università. E' un grande onore per me ricevere un premio a lui dedicato. Un grande onore anche perché questo Premio viene dalla mia terra che non vedo da tanto tempo».
Il testo di Deho dà, a noi europei, un approccio al Didiga, un’estetica che espone l’Impensabile, di cui Zadi Zaourou è il portavoce.
Il Didiga per la sua scrittura e la storia che veicola è un invito fatto al lettore affinché vada a monte per incontrare l’autore. Ecco perché si dice che «per saper del Didiga bisogna ritrovare l’autore del Didiga».
«Devoir de Didiga», ovvero «Compito di Didiga» opera vincitrice del Premio, è un'opera complessa, delicata e profonda: «"Devoir de Didiga" racconta l’incontro di Zakpa (un Ulisse nero?) - spiega l'autore - sull'isola di Calipso con l'Ulisse di Omero, l'eroe che naviga tra le tentazioni e le insidie del mondo, ma riesce a tornare alla sua casa, alle sue origini, dopo dieci anni di viaggio».
Sull’isola di Ogigia, dove nostalgia e possibilità d’immortalità sono all’ordine del giorno, Octave Deho immagina l’incontro di due mondi, quello di Zakpa e quello di Ulisse, accomunati da qualcosa, da un sentimento profondo: la voglia di accorciare le distanze.
«Devoir de Didiga», scritto in lingua francese, sarà tradotto in italiano da Natacha Raschi, ricercatrice dell’'Università di Perugia, per essere letto in pubblico dai colleghi dell'autore, docevnti della scuola per l’Europa, in autunno in un noto teatro della nostra città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giovanna

    15 Luglio @ 15.41

    Che schifo! Ma "caro" Biffoliffo se ti piacciono tanto i primati perchè non vai a vivere in Africa? Così almeno ci sarebbe uno sciochétt in meno in giro. Grazie. Giovanna

    Rispondi

  • Biffo

    13 Luglio @ 12.19

    Questo è veramente un grande uomo, in ogni senso; meno male che non ha dimenticato le sue radici, che sono poi quelle di tutta l'umanità, da almeno 200mila anni a questa parte.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

31commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

8commenti

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS