la visita

La Regione: "Pronti ad aiutare l'aeroporto"

Ricevi gratis le news
12

Buone notizie per la città. Tra queste, una riguarda l'aeroporto. Visita oggi a Parma (dove ha incontrato il sindaco Pizzarotti) e nel Parmense per il presidente della Regione Stefano Bonaccini, con alcuni membri della sua giunta. "Non entreremo mai nelle compagini societarie degli aeroporti (tranne la piccola quota al Marconi) ma siamo prontissimi a sostenere un progetto industriale che faccia ripartire l'aeroporto di Parma", ha dichiarato il presidente della Regione. Ma si è parlato anche di altri temi.

"L'incontro di oggi - ha esordito invece il sindaco Federico Pizzarotti nella conferenza stampa in Municipio - è un'occasione importate per fare il punto su temi che da tempo stiamo trattando insieme all'Amministrazione Regionale e sulle opportunità che si possono presentare per il territorio. Mi riferisco ad esempio al piano di sviluppo dell'aeroporto Verdi, e agli impegni che la Regione assume per sostenere gli interventi infrastrutturali, a cominciare dalla cassa di espansione sul Baganza, che richiederà anche un robusto intervento del Governo. E ci fa piacere che ci sia attenzione anche sulla tematica della gestione dei rifiuti, con obiettivi importanti sulla raccolta differenziata in vista del traguardo 2020, che Parma ha ormai raggiunto, tanto da essere destinataria (la notizia è di oggi) di un contributo in quanto città più virtuosa nella gestione della filiera dei rifiuti".

"Ciò che fa bene a Parma, fa bene all'Emilia Romagna": questa frase scandita dal presidente Stefano Bonaccini è la migliore sintesi dello spirito con cui la Giunta regionale ha incontrato i territori, chiudendo il giro a Parma, dove l'Amministrazione si è presentata al gran completo, con un tour del force iniziato a Borgotaro, continuato a Fidenza (Bonaccini: "Valorizzare la Via Francigena" - leggi), proseguito a Colorno, fino alla tappa di Parma, prima in Municipio, poi in Provincia, ancora all'ex Eridania e all'Aeroporto Verdi, per concludere questa operosa giornata in altri comuni del parmense.
Bonaccini ha parlato del boom turistico in Emilia Romagna e della volontà di confermarsi come "locomotiva" del paese: "La nostra ossessione - ha detto - è creare posti di lavoro". E ha aggiunto che la Regione è impegnata in prima fila per valorizzare l'agroalimentare, anche in forza del riconoscimento ricevuto da Parma, ed ha annunciato che si cercherà di arrivare ad un'unica gestione dei sistemi fieristici dell'Emilia Romagna, che si punterà a vincere la sfida della competitività sostenendo l'economia e lo sviluppo, le imprese e la ricerca dell'Università.
La novità più importante, proprio di giornata, è arrivata dall'assessore all'agricoltura Simona Caselli, che ha annunciato l'avvenuta approvazione di un piano di 60 milioni di euro per interventi e trasformazione nell'agroindustria , finanziamenti che innescheranno investimenti per 150 milioni di euro, privilegiando i marchi DOP e IGP, i prodotti biologici e gli interventi sui territori montani, in materia di impianti, innovazione, attrezzature, sostenibilità ambientale e sicurezza sul lavoro.
L'assessore all'ambiente Paola Gazzolo ha illustrato i progetti in atto per la messa in sicurezza del territorio, mentre Patrizio Bianchi (delegato all'istruzione) ha annunciato che a Parma è previsto lo stanziamento di 7,6 milioni per l'edilizia scolastica, ed Elisabetta Gualmini (politiche sociali) ha annunciato innovazioni per i servizi educativi per la prima infanzia, elogiando Parma per le scelte coraggiose messe in atto sulla gestione degli asili e per la capacità di una rapida rotazione nelle case popolari, sulle quali è previsto un investimento di oltre 3 milioni e mezzo nei prossimi anni.
Infine lo stesso presidente Bonaccini ha reso noto che verranno stanziati 7 milioni di euro per l'edilizia ospedaliera a Parma, di cui 5 destinati alla costruzione del day hospital oncoematologico.
Rispondendo alle domande dei giornalisti il Presidente della Regione ha affermato che nel 2020 potremo chiudere le discariche e cominciare a chiudere qualche forno inceneritore, mentre per l'Aeroporto la Regione, per bocca dell'assessore Raffaele Donini, ha reso noto che si punterà a specializzarlo sui cargo, con la consapevolezza che gli aeroporti, Parma compreso, debbono però essere autosufficienti per stare sul mercato. E Pizzarotti ha annunciato che già in serata sarebbe stato presentato alla Regione il piano economico finanziario, chiedendo attenzione non per la gestione dello scalo, ma per i necessari interventi infrastrutturali allo scopo di renderlo competitivo sul mercato.
Infine, una battuta sulla TI-BRE: "Intanto si faccia pure il primo tratto dell'Autostrada, che per noi resta come "priorità due" - ha affermato Bonaccini - noi insistiamo però sul raddoppio della Pontremolese ferroviaria come grande vera opportunità per il territorio".

Aeroporto: presentato, in anteprima, il piano di rilancio

L'aeroporto "Giuseppe Verdi" è stato l'ultima tappa in città del lungo tour della Giunta Regionale a Parma.
Anche qui il presidente Stefano Bonaccini, accompagnato dagli assessori, si è presentato insieme al sindaco Federico Pizzarotti, ed è stato accolto dallo stato maggiore dell'aeroporto, a cominciare dal presidente SOGEAP Guido Dalla Rosa Prati e dal direttore Federico Wender, che hanno fornito una sommaria descrizione della situazione dello scalo e hanno indicato la strada che intendono percorrere per il rilancio del Verdi, individuata con la vocazione ad attività cargo.
Nell'incontro è stato presentato in anteprima il piano industriale e sono stati descritti gli interventi necessari per permettere allo scalo parmigiano, in tempi ragionevoli, di camminare con le sue gambe e di affrontare la sfida del mercato.
E questa è anche la condizione posta dalla Regione per sostenere il piano di rilancio: nessun ingresso nella compagine societaria, ma - come ha ribadito Bonaccini - "piena disponibilità a sostenere concretamente un progetto che abbia tempi certi e attori certi per arrivare a compimento e assegnare a Parma il ruolo che le spetta nell'ambito del traffico aereo come scalo di livello nazionale, quale appunto è la classificazione del Verdi". Anche il sindaco Federico Pizzarotti ha sottolineato che "per il rilancio dell'aeroporto serve un piano strategico e infrastrutturale che sappia essere credibile e sostenibile a vantaggio del territorio".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    30 Marzo @ 11.35

    Titolo della Repubblica Parma "Bonaccini.Areoporto?non ci metteremo soldi" Titolo della Gazzetta di Parma "Bonaccini.Siamo pronti a sostenere l'areoporto" ho riso molto...

    Rispondi

    • 30 Marzo @ 16.07

      Da Redazione: «Non entreremo nelle compagini societarie degli aeroporti, tranne la piccola quota al Marconi, ma siamo prontissimi a sostenere un progetto industriale che faccia ripartire l'aeroporto di Parma». Queste sono le parole di Bonaccini.

      Rispondi

  • sabcarrera

    30 Marzo @ 08.26

    Inutile. Parmigiani troppo pigri per approfittare dell'utile che potrebbe portare aeroporto.

    Rispondi

  • Filippo

    30 Marzo @ 03.17

    come ha ribadito Bonaccini - "piena disponibilità a sostenere concretamente un progetto che abbia tempi certi e attori certi per arrivare a compimento e assegnare a Parma il ruolo che le spetta nell'ambito del traffico aereo come scalo di livello nazionale, quale appunto è la classificazione del Verdi". Anche il sindaco Federico Pizzarotti ha sottolineato che "per il rilancio dell'aeroporto serve un piano strategico e infrastrutturale che sappia essere credibile e sostenibile a vantaggio del territorio". Il primo non ha detto niente, il secondo l'ha perfettamente sintetizzato. Come qualcuno (essendo anonimo, non posso riconoscergli i diritti...) mi ha rinfacciato, l'epifenomenologia del nulla...

    Rispondi

  • Enzo

    29 Marzo @ 22.11

    Come al solito gli articoli sull'aeroporto sono vaghi in modo da ingigantire il positivo e imboscate le fregature. Puntare sul cargo vuol dire chiudere i voli di linea come a Brescia? Se sì,bisogna titolare "chiude l'aeroporto passeggeri, apre uno scalo merci". Se invece il traffico merci consentirà di incrementare anche i voli passeggeri, diciamolo. Ma temo che sia la prima.

    Rispondi

  • nerosso

    29 Marzo @ 21.46

    bella mossa!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

In manette la banda delle spaccate: 2 giovani arrestati dai carabinieri

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

6commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

INSERTO

Speciale Sposi: guida al giorno del «sì»

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Conto da 1.100 euro: i turisti giapponesi denunciano alla Finanza

MILANO

Tassista abusivo violenta due giovani passeggere

SPORT

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

SOCIETA'

GIOCATTOLI

I mitici mattoncini Lego compiono 60 anni Video

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova