×
×
☰ MENU

Musica

Le star dell'organetto sul web

Enzo e Nicola Scacchia, boom di clic su YouTube

Le star dell'organetto  sul web

di Roberto Ghirardi

27 Agosto 2022,22:43

Considerati a buon diritto da pubblico e critica star dell'organetto, grazie alle loro esibizioni che hanno raggiunto 70 milioni di visualizzazioni su YouTube, i fratelli teramani Enzo e Nicola Scacchia stanno letteralmente spopolando sul web, dove possono contare tra i propri sostenitori un nutrito seguito anche nella nostra provincia. Con la loro tecnica innovativa sull’organetto, sono diventati delle vere e proprie star, grazie alle esecuzioni di brani della miglior tradizione folcloristica, proposti rispettando in ognuno di essi la propria originalità.

Come solista Enzo Scacchia si è esibito in tournée in alcuni Stati degli Usa, in Canada, Australia, Brasile, Venezuela, Belgio, Germania, Svizzera, partecipando anche a varie trasmissioni televisive di quelle nazioni, mentre in Italia è stato ospite d'onore in programmi di Mediaset e Rai quali «Sempre verde», «L'istruttoria», «Ballate con noi», «Cantando e ballando», e nei loro telegiornali per presentare il video «Festa country» che i virtuosi fratelli hanno realizzato con la partecipazione e regia di Terence Hill.

Enzo Scacchia ha composto oltre mille brani, molti dei quali incisi su compact disc oltre che dallo stesso, anche da solisti e gruppi musicali, mentre Giulio Rapetti, il celebre Mogol, grande estimatore dei fratelli Scacchia, li ha fortemente voluti per l'apertura del suo concerto di Gubbio, con la diffusione tramite un video che ha riscosso un meritato successo mondiale.

Per la loro autenticità e per i traguardi raggiunti hanno ricevuto un ambito riconoscimento da YouTube, la prestigiosa targa argento «Creator Awards», per le loro creazioni ballatissime in Italia, Germania, Argentina e Cina. Importanti anche le varie collaborazioni con famosi personaggi del mondo dello spettacolo, che hanno fatto scrivere eleganti recensioni sulla stampa nazionale e internazionale.

Enzo alcuni anni fa ha ricevuto un gratificante riconoscimento alla carriera al 48° Festival abruzzese dell'Organetto, preceduto all'inizio del Duemila dal prestigioso premio «Il Golfo d'Oro» di Vasto, organizzato sotto l'alto patrocinio del Presidente della Repubblica Italiana, per avere contribuito con i suoi successi artistici e professionali a diffondere nel mondo il fascino della cultura e della tradizione musicale popolare e folcloristica italiana.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI