-3°

10°

PARMA

Aeroporto Verdi, siglato l'accordo con Bologna per il rilancio e nuovi voli Video

Ricevi gratis le news
4

E' stato siglato questa mattina un accordo commerciale fra l’aeroporto di Parma "Giuseppe Verdi" e quello di Bologna "Guglielmo Marconi". Per i prossimi 18 mesi lo scalo bolognese affiancherà quello parmigiano nello sviluppo delle strategie 'business aviation' con l’obiettivo di fra crescere i voli che faranno meta a Parma. L’accordo prevede in prospettiva anche la possibilità che Bologna possa valutare l’acquisto di quote dell’aeroporto Verdi, una volta che questi dovesse realizzare il proprio piano investimenti e raggiungere l'equilibrio economico-finanziario.
L’accordo è stato sottoscritto per Parma dal presidente di Sogeap Guido Dalla Rosa Prati, del presidente dell’aeroporto di Bologna Enrico Postacchini alla presenza del sindaco di Parma Federico Pizzarotti, del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, dal presidente della Provincia di Parma Diego Rossi e dal direttore dell’Unione parmense industriali Cesare Azzali.
«Siamo a un punto di svolta che permetterà all’aeroporto di concretizzare il rilancio che tutti ci auspichiamo. Ora scriveremo con Bologna un piano industriale condiviso e congiunto» ha affermato Dalla Rosa Prati che ha ribadito come dopo l’estate inizieranno i lavori di allargamento della pista per attivare il nuovo asset cargo legato al patto con Etihad. «L'aeroporto di Bologna - ha invece invece precisato Postacchini - prosegue nella sua strategia di sviluppo e l’accordo con Parma va in questa direzione».

Artefice dell’iniziativa anche la Regione Emilia-Romagna. «Abbiamo stanziato 12 milioni per un piano industriale serio - ha sottolineato il presidente Stefano Bonaccini - Il rapporto tra Parma e Bologna può essere la premessa di un qualcosa di utile in un’ottica di collaborazione regionale»; mentre l’assessore regionale alle infrastrutture Raffaele Donini ha invece spiegato come si tratti di «un passo importante verso il sistema integrato degli aeroporti dell’Emilia-Romagna».
Soddisfazione anche per il sindaco di Parma che ha sottolineato come si tratti di «un accordo strategico che certifica come anche Bologna crede in Parma. Il messaggio ora è rivolto al territorio perchè, oltre alle infrastrutture sostenute da Regione e Comune con 5 milioni di euro, senta questa infrastruttura come strategica. Non dobbiamo perdere lo scalo come abbiamo fatto con la stazione Mediopadana dell’alta velocità».
Soddisfatta dell’accordo anche l’Unione Parmense degli industriali, socio dell’aeroporto. «Il Verdi è fondamentale per la competitività del nostro territorio - ha concluso Cesare Azzali, direttore Upi - L’accordo con Bologna può dare un contributo importante».

Guarda il servizio di 12Tg Parma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Patrizia

    17 Gennaio @ 10.46

    Auguri. Io non mi fido nè di Pizzarotti nè del PD.

    Rispondi

  • io

    17 Gennaio @ 10.02

    che la regione emilia romagna sia da sempre bolognacentrica o modenacentrica è cosa risaputa (sono di quelle città i dirigenti di partito che contano), adesso che che pizzarotti si sta avvicinando sempre più velocemente al pd e rappresenta l'unica ancora di salvezza in vista delle prossime elezioni, arriva il premio dell'aeroporto. dopo anni di proclami, di compagnie aeree improbabili (ricordiamo il fantomatico volo diretto per parigi con la air vallee d'aosta, tra l'altro mai partito????) e di magnifiche sorti e progressive, adesso ci si allea con bologna, in un bello spot elettorale per rilanciare un partito e i suoi esponenti (bonaccini, rossi & co.) che al momento prenderebbero una mazzata elettorale mai vista. vediamo se in questo estremo tentativo di conservare la poltrona ci sarà un'opportunità per i parmigiani, oppure sarà la solita promessa elettorale

    Rispondi

  • simone

    16 Gennaio @ 21.53

    Se con questa sinergia bologna- parma si arriverà a fare di Parma solo uno scalo per cargo non sarà un buon affare per la gente comune, ma sarà utile solo a chi si occupa di logistica e agli imprenditori. Se invece ci sarà equilibrio e ci saranno voli nazionali e per un po di capitale europee beh allora sara una bella cosa per tutti.

    Rispondi

  • Nicola Martini

    16 Gennaio @ 19.09

    Forse la Regione si sta finalmente accorgendo che non necessariamente Parma deve essere vista come un competitor da osteggiare ma come una realtà da valorizzare. Probabilmente tutto ciò è dettato dal mero interesse di spostare parte del traffico cargo del Marconi sul Verdi, liberando così degli slot passeggeri per lo scalo bolognese ormai avviato verso una fase di saturazione. Un'azione sinergica creando effettivamente una rete aeroportuale ben strutturata, riconoscendo a Parma anche la valenza di scalo di tipo regionale sotto il profilo passeggeri, può garantire la quadra per ottimizzare lo sfruttamento delle infrastrutture presenti in Emilia. Forse, si è dinanzi ad un buon inizio, sebbene la fase critica dell'aumento di capitale si debba scontrare con l'incertezza dettata dal cantiere del mall nell'ex Salvarani ed i presunti abusi sulle concessioni su cui la Procura sta indagando. Se finalmente Bologna realizzasse le potenzialità di un'azione sinergica con il nostro territorio, investendo anche all'interno delle società partecipate come Sogeap e Fiere senza intenti predatori, si potrebbe rafforzare il sistema dell'Emilia occidentale rendendolo più competitivo rispetto la realtà lombarda. Lo spostamento dell'aerostazione in Fiera, come da progetti, dovrebbe essere l'occasione per le Istituzioni locali e regionali per riaprire il discorso Alta Velocità e spingere affinché si realizzi, finalmente, anche una stazione in linea del TAV a Baganzola, sulla base dei modelli esteri già esistenti la cui funzionalità dovrebbe essere fuor di dubbio. Una stazione AV accanto ad aeroporto e fiere, oltre a servire un bacino d'utenza provinciale di ca. 500.000 abitanti, fornirebbe una marcia in più al Verdi creando un centro di scambio intermodale abbastanza unico in Italia attraendo passeggeri parzialmente anche dalla Lombardia. Il quartiere fieristico diverrebbe poi ben raggiungibile, in parte dall'estero in aereo ed in circa mezz'ora in treno da Milano, rafforzandoci come sistema rispetto il polo di Rho che negli anni, è bene ricordarlo, ha cercato di insidiare le principali rassegne parmigiane. Se le Istituzioni hanno una genuina volontà collaborativa mettendo da parte le questioni di campanile, che per anni hanno ridotto le potenzialità di sviluppo esistenti, vi sono tutti i presupposti per rafforzare significativamente il tessuto economico del sistema emiliano-romagnolo. La speranza è che non sia solo una boutade elettorale ma che vi sia un progetto ben strutturato.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La vera festa é sempre in cucina Federer e Oldani Scaldano il party nel nuovo spot Barilla con una travolgente “spaghettata” improvvisata

Gusto

Federer-Oldani (e la Shiffrin): quando una spaghettata accende la festa (Nuovo spot Barilla) Video

Musei del cibo al Castello di Felino

WEEKEND

Duelli medievali, giochi e gusto al castello di Felino Video

Brachetti incanta il Regio con la magia del suo "Solo" - Ecco chi c'era: foto

teatro

Brachetti incanta il Regio con la magia del suo "Solo" Ecco chi c'era: foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Mulino di casa Sforza" Tanta tecnica e ottima qualità in cucina

CHICHIBIO

"Mulino di Casa Sforza": tanta tecnica e ottima qualità in cucina

Lealtrenotizie

100 carabinieri e 50 mezzi in azione stanotte in tutta la provincia, arresti e denunce

CARABINIERI

Controlli con 100 carabinieri, due arresti. Inseguimento nella Bassa: recuperato fuoristrada rubato Video

GAZZAREPORTER

Camioncino in fiamme: traffico in tilt in via Emilio Lepido e tangenziale nord in tarda mattinata Foto

Code anche in via Emilia Est dopo le 11

INCIDENTE MORTALE

Parmigiano investito in A22 dopo il maxi-incidente: due indagati per omicidio stradale Foto

Il numero degli indagati sembra destinato ad aumentare: sulle due carreggiate sono avvenuti 22 incidenti

INCIDENTE

Non ce l'ha fatta il maresciallo Gildo Marioni

SALSOMAGGIORE

Incendio in una cantina: due intossicati portati a Vaio

agenda weekend

Il cibo degli dei in piazza Garibaldi. Ma non solo cioccolata a Parma e provincia

PARMA

Nigeriano fugge dalla polizia: un passante interviene e lo fa cadere

Denunciato un romeno trovato grazie al sistema elettronico X-Law

VARCHI

Benassi: «Basta auto per accedere in centro»

Lunedì entreranno in funzione le telecamere che sorveglieranno l'isola ambientale di borgo Giacomo Tommasini e di via Nazario Sauro

10commenti

Stalking

Perseguita l'amante del marito: condannata

IMPRESE

Made in Fidenza le luci della Tour Eiffel

PARMA

Il Comune vende 100 biciclette abbandonate per svuotare il suo deposito

colorno

Ponte sul Po: forse sarà aperto un corridoio per pedoni e ciclisti

il caso

Minacce sui muri, Salvini (intervistato da Tv Parma): "Non sono spaventato, vado avanti" - Video

4commenti

LUTTO

Bore e la sua valle piangono l'ex sindaco Mario Bazzinotti

Milano

Malore in metropolitana, è morto Paolo Brera

Scrittore, economista, figlio del grande Gianni, scrisse anche per la Gazzetta di Parma

SCIALPINISMO

Ghiaccio e poca neve, annullato il trofeo Schiaffino

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Rinnegata la Tav, è un altro il tunnel che aspetta il Paese

di Vittorio Testa

4commenti

NOVITA'

"Breaking News": ora puoi riceverle anche via WhatsApp. Ecco come Video

ITALIA/MONDO

TORINO

E' morta Donna Marella, moglie di Gianni Agnelli Foto

maltempo

Nave turca arenata sul litorale sud di Bari: s'incaglia anche il rimorchiatore Foto

SPORT

Sport Invernali

Sofia Goggia vince la discesa libera di Crans Montana

SERIE A

Milan travolgente: tre sberle all'Empoli

SOCIETA'

Indonesia

38 anni dopo, (ri) avvistata l'ape più grande al mondo

ROMA

Stalker perseguita la Ferilli, divieto di avvicinamento

MOTORI

IL TEST

Ecco la nuova Mazda3. In 5 mosse

AL VOLANTE

Skoda Kodiaq RS: il Suv con 240 Cv