21°

33°

Testimonianze

Quattro parmigiani sul volo dirottato: "Escono le maschere, l'aereo precipita. Poi ci ritroviamo a Ginevra"

Le parole di Enrico Cattabiani. Fra i passeggeri, anche il presidente di "Parma per gli altri" Pier Luigi Bontempi, Carlotta Pioli (figlia dell'allenatore Stefano) e Vito Bocelli

Quattro parmigiani sul volo dirottato: "Escono le maschere, l'aereo precipita. Poi ci ritroviamo a Ginevra"

La foto postata dal suo profilo Facebook da Gianluca Frinchillucci, un operatore umanitario della provincia di Macerata che era a bordo del velivolo dell'Ethiopian Airlines dirottato mentre era in volo da Addis Abeba all'Italia

Ricevi gratis le news
6

L'aereo Addis Abeba-Malpensa (con scalo a Roma) viene dirottato, atterra a Ginevra e il sequestratore - il co-pilota - viene arrestato (leggi). Ore di paura e tensione a bordo del velivolo, su cui erano imbarcati quattro parmigiani: Pier Luigi Bontempi, presidente dell'associazione "Parma per gli altri", il 23enne Enrico Cattabiani, la 25enne Carlotta Pioli (figlia dell'allenatore parmigiano Stefano Pioli) e Vito Bocelli, medico. Tutti facevano parte della delegazione del sodalizio che cura progetti di cooperazione nel Paese africano. 
Stanno tutti bene. Enrico Cattabiani e Carlotta Pioli facevano parte della delegazione di "Parma per gli altri" come assistenti del presidente: si erano recati in Etiopia per avviare un progetto legato alla coltivazione del caffè. 

Tutti hanno raccontato di come il dirottamento sia iniziato pochi minuti dopo il decollo e di come il velivolo sia stato immediatamente scortato da caccia militari sullo spazio aereo del Sudan. Infine l’atterraggio a Ginevra. «Li ho sentiti tramite sms e mi hanno confermato di stare tutti bene – ha detto a Tv Parma Bruno Pescetti, direttore dell’associazione Parma per gli altri – Hanno avuto ovviamente paura ma la situazione non è mai precipitata. Ora stanno lasciando Ginevra per fare ritorno a casa».

Al TgParma, Bontempi parla di quelle ore di paura e commenta il comportamento del co-pilota: «C'erano 300 persone sull'aereo, inconsapevoli di ciò che stava succedendo... Lui giocava a farci salire e scendere facendo dei vuoti d'aria... in realtà stava giocando con le nostre vite. La cosa non è stata piacevole però stiamo tutti bene tutti quanti ora». E ancora: «Dalla Sicilia in poi siamo stati scortati da caccia italiani, che poi hanno lasciato il passo a caccia francesi, finché abbiamo iniziato a girare varie volte sull'aeroporto di Ginevra». Alla fine i passeggeri hanno applaudito per l'atterraggio, scoprendo solo in un secondo momento che si trattava «del nostro aguzzino». 

Enrico Cattabiani, su Facebook descrive l'accaduto. «Vorrei aggiornarvi sulla situazione mia e degli altri 200 passeggeri del volo Addis Abeba - Malpensa - scrive il giovane -. Dopo un'ora di volo circa escono le maschere x l'ossigeno, così, dal nulla; dopodiché il pilota impazzito inizia a dire di stare seduti e mettersi le maschere. L'aereo precipita. Dopo 5 minuti la situazione si stabilizza ma nessuno ci dice cos'è successo. Ore di paranoia e altre cose assurde finché ci ritroviamo a Ginevra e scopriamo che il copilota ha dirottato l'aereo e ci tiene ostaggi. È tutto vero..!».
Dopo le 19,30 Cattabiani è arrivato in pullman a Malpensa con altri passeggeri italiani: «La polizia controlla i passaporti - dice a Gazzettadiparma.it - e ci lasciano andare». In serata, il ritorno a casa appariva ancora lento. 

Stefano Pioli si trova alle Maldive e ha parlato con la figlia un paio di volte al telefono. L'ex allenatore del Bologna riporta ciò che gli ha raccontato la figlia: lo spavento di quelle ore e il ritorno in Italia con il pullman. «Sono scese le maschere, pare che abbiano provato un paio di volte ad atterrare» però i passeggeri «non erano consapevoli di quello che succedeva».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo Bertozzi

    21 Febbraio @ 15.10

    @Cirlo1: che commento inutile, probabilmente il tuo massimo spostamento è stato in corriera a Soragna. Se puoi scegliere, lo fai, ma se per lavoro devi andare ad Addis Abeba e non vuoi/puoi fare scali non hai alternative: anche viaggiando teoricamente Alitalia il volo può poi in pratica essere operato da Ethiopian Airlines.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    18 Febbraio @ 17.18

    STA DI FATTO che le linee aeree migliori con gli aerei migliori sono la "Emirates" del Dubai e la Singapore Airlines. E' pur vero che non sono "africane"..............

    Rispondi

  • Biffo

    18 Febbraio @ 16.53

    Deve essere stata un'esperienza raggelante, da susseguente cambio della biancheria intima!

    Rispondi

  • legione

    18 Febbraio @ 16.46

    "Hanno avuto ovviamente paura ma la situazione non è mai precipitata" HAHAHAHHA ma che è una battuta?!

    Rispondi

  • Pramzan

    17 Febbraio @ 19.23

    Non si vola su gli aerei di certe compagnie. (Africane in particolare). Chi lo fa ne accetta il rischio. Stavolta è finita bene. Ma è noto che le compagnie africane non offrono sicurezza alcuna.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

concorso

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

Finta ricerca su Star Wars finisce su 3 riviste scientifiche

FAKE NEWS

Finta ricerca su Star Wars finisce su tre riviste scientifiche

William, Harry e quell'ultima breve telefonata con Diana

documentario

William e Harry: "Quell'ultima telefonata con mamma Diana" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Rapina un'anziana sul treno durante la sosta a Parma, arrestato

tg parma

Rapina un'anziana sul treno durante la sosta a Parma: arrestato Video

Aveva anche molestato altri viaggiatori e spaventato tutti azionando il freno d'emergenza

DELITTO DI VIA SIDOLI

«Elisa voleva andare a un concerto, io ho perso la testa»

2commenti

parma

Lascia la figlia addormentata in auto sotto il sole: denunciato

MERCATO

Dezi e Insigne jr, doppio colpo del Parma

1commento

tortiano

Vede scappare i ladri sull'auto della cliente. Ora il lieto fine

L'INCHIESTA

Viale Vittoria, è sempre emergenza spaccio

23commenti

Fraore

Black-out programmato. Ma nessuno lo sapeva

1commento

UN MACEDONE

Ricercato per condanna a Parma, arrestato al confine a Trieste

fontevivo

Schianto tra furgone e bicicletta: un ferito

SALA

E' morta la Milla, regina della torta fritta

Traversetolo

Escluso dai servizi scolastici chi non paga

1commento

langhirano

Un "dolce" Festival del Prosciutto: arriva Ernst Knam Foto

Incredibile

Straordinaria scoperta nel Po: trovata la mandibola di un leone

5commenti

INTERVISTA

Bonatti, utili triplicati e maxi-commessa in Egitto

Intervista al presidente Paolo Ghirelli: il 90% dei ricavi (saliti a 800 milioni) all'estero. E il portafoglioordini sale a 1,4 miliardi di euro

Lutto

Alberto Greci, una vita per il museo Lombardi

MILANO

Sala: "Il Pd ha sbagliato a non dare credito a Pizzarotti"

Il sindaco di Parma alla Festa dell'Unità a Milano si schiera con Gori sull'immigrazione: "Lo Stato faccia di più"

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

AMARCORD/1

Quando c'era "Un disco per l'estate" Video

di Vanni Buttasi

ITALIA/MONDO

trentino

Ferito da orso: ordinata la cattura. "E abbattimento se necessario"

3commenti

torino

Assalti ai bancomat, presi i banditi mascherati da Trump Video

SPORT

Calciomercato

Cassano: "Mia moglie ha sbagliato, mi ritiro"

Formula 1

Kubica torna davvero in pista in F1

SOCIETA'

il caso

Bibbia in ebraico, Verde respinge le accuse di Klaus Davi

degrado

Venezia: e ora i turisti si tuffano (anche) dal ponte di Calatrava

1commento

MOTORI

BMW

Serie 2 Coupé e Cabrio, debutta il restyling

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori