×
×
☰ MENU

ANIMALI

La guida per chi vuole adottare un porcellino d'India in casa

Guida per chi vuole adottare un porcellino d'India in casa

di Rose Ricaldi

28 Gennaio 2022,11:27

Così come per tutti gli animali da compagnia, anche l’adozione delle simpatiche cavie peruviane deve essere fatta in maniera consapevole, con responsabilità e con la consapevolezza che questi piccoli quattro zampe dovranno essere curati, accuditi ed amati per tutta la durata della loro vita.

Se state pensando di accogliere nella vostra casa qualche porcellino d’India ma volete essere sicuri di compiere la scelta più giusta per voi e per gli animali stessi, ecco alcune informazioni che l’Associazione Animali Esotici Onlus ha condiviso sul proprio sito web: «La cavia è un meraviglioso roditore, molto affettuoso, in grado di stabilire un vero rapporto con chi se ne prende cura, comunicando con una varietà di suoni – spiega AAE Onlus -. È molto docile, tranquilla e pulita, facile da mantenere anche per chi non ha esperienza. È timida e non ama gli stress e i cambiamenti. In gabbia non si sente prigioniera, perché la considera la sua tana, ma le serve molto spazio».


Importante, quindi, scegliere soluzioni molto ampie, sicure e funzionali per questi animaletti, non lesinando sullo spazio da fornire loro. Parlando poi della socialità, AAE Onlus sottolinea che la cavia, in generale, «Non ama la solitudine e ha bisogno del contatto con i suoi simili, pertanto è preferibile tenerla in coppia o in piccoli gruppi. Tuttavia è particolarmente prolifica e precoce, quindi i gruppi devono essere dello stesso sesso (oppure si deve sterilizzare i maschi). È particolarmente sensibile agli errori alimentari, che causano disturbi intestinali e soprattutto gravi problemi di malocclusione, pertanto si deve seguire rigorosamente una dieta adatta».


È fondamentale, dunque, informarsi circa quali siano i cibi più adatti per questi amorevoli animaletti, la cui alimentazione, strettamente vegetale, deve essere ricca di erba e fieno, che deve essere sempre a disposizione. Sono poi diverse le verdure fresche che possono essere integrate, scegliendo tra quelle più ricche di Vitamina C, nutriente essenziale che i porcellini d’India non sono in grado di sintetizzare. «Non è facile trovare un veterinario esperto in questo tipo di roditori pertanto può essere problematico farli curare adeguatamente», prosegue l’associazione: infatti, per la cura delle patologie delle cavie è bene rivolgersi ad un medico veterinario esperto di animali esotici. AAE Onlus infine conclude: «Volendo adottare un piccolo roditore che ci faccia compagnia, la cavia è certamente una scelta eccellente, anche se non è un animale particolarmente longevo perché vive circa 5-8 anni». Per maggiori informazioni sui porcellini d’India e sulla loro corretta gestione, https://www.aaeonlus.org/index.php/cavia/.

Rose Ricaldi

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI