×
×
☰ MENU

Viale Mariotti

Altri due giovani aggrediti da una baby gang

Altri due giovani aggrediti da una baby gang

03 Dicembre 2021,03:01

Sono stati schiaffeggiati, circondati, minacciati e hanno anche tentato di derapinarli: è ciò che è accaduto a due studenti quindicenni collecchiesi, mercoledì pomeriggio a Parma.

I due ragazzini sono, infatti, stati assaliti da una baby gang a Parma, mentre aspettavano l'autobus numero 6, in viale Mariotti, un punto della città già tristemente famoso per atti di violenza giovanile, all’altezza della Ghiaia.

I due giovani, che frequentano la seconda superiore all’Itis, si erano seduti sul parapetto verso il torrente Parma in attesa del bus, quando un ragazzo, su un monopattino, è transitato davanti a loro ed ha sferrato uno schiaffo in faccia ad uno dei malcapitati.

Sul momento i due studenti collecchiesi hanno pensato ad un atto di scherno, una ragazzata, per così dire.

La vicenda, però, non si è conclusa lì e il ragazzo sul monopattino, assieme ad un amico, è ritornato indietro: i due balordi hanno così schiaffeggiato a più riprese i due collecchiesi. Hanno, poi, attraversato la strada verso la Ghiaia e hanno chiamato a raccolta altri loro amici che hanno circondato i due studenti dell’Itis senza lasciar loro via di fuga. Ai ceffoni sono così seguiti i pugni e poi le intimidazioni, le minacce e le richieste di denaro: «Dammi cinque euro - hanno intimato a uno di loro - e tutto finisce qui». Ma cinque euro i due studenti non li avevano ed hanno mostrato il portafogli vuoto, inutilmente. L’aggressione è andata avanti e solo un caso fortuito ha sottratto i due malcapitati ai loro persecutori. Ad un certo punto, infatti, i due sono riusciti a divincolarsi e a darsela a gambe, rifugiandosi in un cantiere nei paraggi, dove hanno chiesto protezione a degli operai che li hanno aiutati. I due giovani hanno anche immediatamente chiamato il 112. I carabinieri sono intervenuti prontamente e sono riusciti ad individuare tutti i membri della baby gang. Si è trattato di un’esperienza sconvolgente che, fortunatamente, ha avuto un lieto fine. La madre di uno dei ragazzi presi di mira dalla baby gang ha però sollevato alcune perplessità: «Come è possibile – ha dichiarato la donna – che due giovani vengano circondati, aggrediti, malmenati e nessuno degli adulti presenti alla fermata e lungo il marciapiede di una strada molto frequentata ha avuto il coraggio di intervenire o almeno di chiamare il 112?».

r.c.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI