×
×
☰ MENU

Bedonia

Morto all'improvviso «Peppino» del Bar Italo

Morto all'improvviso «Peppino» del Bar Italo

03 Gennaio 2022,03:01

Bedonia È scomparso improvvisamente l’ultimo giorno dell’anno, Giuseppe Serpagli per tutti “Peppino del Bar Italo”, uno dei personaggi bedoniesi che hanno scritto una pagina di storia locale.

Peppino, aveva 74 anni, era nato a Bedonia il 7 settembre 1947 e, insieme alla figlia Eugenia, gestiva uno dei bar più longevi della Vallata.

Le vecchie osterie, le locande ed i ritrovi hanno sicuramente fatto la storia della nostra montagna e il Bar Italo è uno di questi.

Dalla fine dell’Ottocento, come dimostrano alcune foto, è gestito dalla stessa famiglia: un mestiere tramandato da padre in figlio ancora attivo e molto frequentato.

Peppino era stato bersagliere, aveva svolto il servizio militare a Roma nel battaglione a cavallo e ne era fiero.

La sua vita è stata costellata di grandi soddisfazioni, ma anche segnata da un lutto sconvolgente. In un pauroso incidente accaduto in pieno centro a Bedonia morì la sua giovanissima moglie, Franca, appena diciannovenne. All'epoca, la piccola Eugenia era ancora in fasce.

Peppino rimase solo con due figli e tante cose da fare. Con l’aiuto dei genitori, riuscì a proseguire nella gestione della locanda e, nello stesso tempo, trovò un posto per un secondo lavoro: fu assunto come controllore nella azienda di autotrasporti Carpani e poi trascorse altri anni in una fabbrica di infissi in plastica a Compiano.

Ha dedicato la sua vita alla famiglia ed al lavoro. Aveva un solo hobby: quello di allevare e cavalcare i cavalli del suo piccolo ranch.

«A nessun costo avrebbe interrotto la secolare storia del Bar Italo, che fino agli anni Cinquanta si chiamava “Locanda da Zabetta” - racconta la figlia Eugenia con le lacrime agli occhi, mentre sfoglia l’album delle antiche foto in bianco e nero -. Mio babbo amava questa attività sorta a fine 800 che è sempre stata gestita dalla nostra famiglia e per me è quasi un dovere continuare la tradizione. Italo è il nome del mio bisnonno e io lo voglio onorare».

I funerali si svolgeranno oggi alle 15 nella chiesa di Bedonia. Peppino lascia i figli Luigi e Eugenia e gli adorati nipoti Alessandro e Franca.

Giorgio Camisa

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI