×
×
☰ MENU

Il caso

Cittadella, bastione transennato da novembre

Cittadella, bastione transennato da novembre

di Gian Luca Zurlini

21 Gennaio 2022,03:01

Non c'è pace per la Cittadella. In attesa dell'apertura del cantiere per il discusso spostamento dei campi da basket dall'area davanti all'ex ostello all'area verde a lato dell'ingresso di via Pizzi, da qualche settimana è stato chiuso alla frequentazione con transenne il bastione ristrutturato alcuni anni fa.

«Chiuso per verifiche»

L'unica spiegazione che è comparsa è stata scritta su un foglio di carta intestata del Comune e recita “bastione momentaneamente chiuso per verifiche». Vista la mancanza di notizia qualche abituale frequentatore ha fatto notare alla «Gazzetta» che il «momentaneamente» dura ormai da qualche settimana «visto che il bastione è stato chiuso all'improvviso durante le festività natalizie. E da allora non si è più potuti entrare sul bastione».

I lavori di sistemazione

A chiarire cosa è successo e a tranquillizzare i cittadini è l'assessore ai Lavori pubblici Michele Alinovi: «Il bastione è stato chiuso perché era stato notato un abbassamento della pavimentazione in alcuni punti e le verifiche riguardavano la ricerca dei motivi. Ora però abbiamo trovato la causa, dovuta a uno sprofondamento del terreno nei cunicoli sotto al bastione e la prossima settimana interverremo per ripristinare la situazione preesistente e riapriremo il bastione al pubblico. Non è accaduto nulla di serio, per fortuna, ma era necessario capire cosa era successo».

Bastione riaperto nel 2010

Il cosiddetto «bastione di Santa Maria» si trova nella zona NordOvest della Cittadella ed è una delle cinque «punte» della stella al cui interno è racchiusa la fortezza farnesiana. Dopo diversi decennni di abbandono, nel 2008 la giunta Vignali avviò il cantiere per il restauro storico-artistico e la riapertura all'utilizzazione del bastione. L'inaugurazione, dopo quasi due anni di lavoro e circa due milioni di euro di spesa, avvenne il 16 giugno del 2010, riportando in uso alla città una parte del parco che in pratica nel dopoguerra non era mai stata utilizzata. Nel bastione sono visibili e in parte percorribili anche i vecchi camminamenti militari risalenti all'epoca in cui la Cittadella aveva un uso militare e si possono anche vedere anche alcune parti delle mura di sostegno. Da allora il bastione è sempre rimasto aperto alla frequentazione, anche se alcuni «habitué» della Cittadella lamentano il fatto che sia troppo esposto al sole, visto che durante il restauro erano state abbattute tutte le piante che si trovavano all'interno del bastione per consentirne il consolidamento.

L'assessore Alinovi conclude annunciando che «tempo permettendo nel giro di una settimana dovremmo terminare i lavori e riaprirlo, anche se capisco chi si è preoccupato vedendolo chiuso con transenne».

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI