×
×
☰ MENU

I dati Inail sulla pandemia

I luoghi di lavoro? Sono sicuri, il virus non circola

I luoghi di lavoro? Sono sicuri, il virus non circola

di Giuseppe Milano

28 Gennaio 2022,03:01

40.292 casi di Covid al 31 dicembre 2021, di questi 1.355 sono riferibili ai luoghi di lavoro, 16 purtroppo i decessi. Si può riassumere così l'indagine Inail sui primi 24 mesi di pandemia in provincia di Parma. Dal 1 gennaio 2020 alla fine dello scorso anno nel Parmense solo il 3,31% dei casi complessivi di infezioni da Covid hanno avuto origine sul luogo di lavoro o sono stati causati dalle propria attività professionale.

Chiaramente la maggior parte di queste patologie è legata al mondo della salute, nella stragrande maggioranza sono infermieri, ma il trend dimostra come i protocolli via via affinati e l'introduzione del Green pass abbiano avuto ricadute molto positive, anche nelle stesse strutture sanitarie. Le infezioni per cause di lavoro sono infatti riferibili al 2020, in particolare ai primi mesi di pandemia, per l'85% dei casi complessivi e anche sul fronte dei decessi il tributo pagato è stato più tragico nella prima ondata.

La necessità comunque di continuare a garantire luoghi di lavoro sicuri arriva da un altro indicatore dell'indagine Inail: l'assenza media dal posto di lavoro di un infortunato da Covid è mediamente di un mese. Uno stop troppo pesante, sopratutto in era Omicron dove i positivi, non causati dalla propria professione ma da contatti familiari o altro, sono ancora tantissimi con ricadute sulla produttività delle aziende o sulla erogazione dei servizi.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI