×
×
☰ MENU

SORAGNA

Il medico va in pensione. L'Ausl: «Stiamo cercando il sostituto»

Il medico va in pensione. L'Ausl: «Stiamo cercando il sostituto»

di Michele Deroma

28 Gennaio 2022,03:01

Soragna Sono giornate di preoccupazione per l’amministrazione comunale e tanti cittadini di Soragna, che dal prossimo 1° febbraio si ritroveranno senza il proprio medico di base, Agostino Donetti, prossimo al pensionamento per raggiunti limiti di età. Sulla figura che prenderà il suo posto c’è tuttora grande incertezza: «Non è stata sinora riscontrata alcuna disponibilità di un medico per la sostituzione del dottor Donetti», ha infatti dichiarato Andrea Deolmi, direttore del distretto di Fidenza dell’Ausl, secondo cui «l’attuale carenza di figure mediche, in particolare nell’ambito dei medici di medicina generale, sta creando difficoltà nelle sostituzioni all’interno delle aziende sanitarie, sia a livello regionale che nazionale».

Deolmi ha così provvisoriamente garantito che «l’assistenza medica di base per i cittadini residenti nel Comune di Soragna già in carico al dottor Donetti, dal 1° febbraio, potrà essere assicurata dagli altri due medici di medicina generale già presenti nel Comune, che hanno dato la propria disponibilità ad accogliere i pazienti del medico prossimo al pensionamento. Ausl si trova comunque impegnata nell’attività di ricerca di professionisti medici disposti a prestare la loro attività nel Comune di Soragna», e a tal fine, come ha confermato Deolmi, «è già stata attivata un’ulteriore procedura di legge per la sostituzione del medico, secondo quanto previsto dagli accordi collettivi per la medicina generale».

Una soluzione, quest’ultima, fortemente auspicata anche dall’amministrazione comunale soragnese: «Il periodo di grave e lunga pandemia richiede ancora di più sul territorio la presenza fissa di un medico, perché sulle persone più deboli e anziane ricadranno le criticità legate alla mancanza di un medico o alla necessità di doversi rivolgere agli altri due, già caricati da una notevole mole di lavoro», è la riflessione del sindaco di Soragna, Matteo Concari. «Ci troviamo peraltro in un momento in cui la pandemia continua ad essere molto forte e si prospetta un potenziamento della sanità territoriale come presidio fondamentale per la salute dei cittadini», è la riflessione del primo cittadino. Obiettivo: mantenere i tre medici di base nel Comune soragnese.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI