×
×
☰ MENU

VERSO LE ELEZIONI

Tre liste ricusate e due simboli contestati. In bilico le candidature di Canova e Roberti

Tre liste ricusate e due simboli contestati. In bilico le candidature di Canova e Roberti

di Pierluigi Dallapina

16 Maggio 2022,03:01

Alle 22.15 è arrivata la decisione della commissione circondariale, dopo una giornata di super lavoro passata a controllare scrupolosamente nomi, firme e documenti. Dalla competizione elettorale, per il momento, vengono escluse tre liste: Parma città pubblica, che è a sostegno della candidatura di Roberta Roberti, consigliera comunale uscente, Parma democratica dell'ex sindaca di Colorno Michela Canova ora in corsa per la fascia tricolore di Parma dopo aver detto addio al Pd. Infine, viene ricusata (questo il termine corretto) anche la lista Generazione Parma, una delle 4 liste a sostegno del candidato civico Dario Costi. Le tre liste escluse potranno presentare ricorso al Tar per rientrare in corsa e poter così partecipare alle elezioni amministrative del 12 giugno. Se la decisione della commissione circondariale verrà confermata anche dal tribunale amministrativo, la campagna elettorale sarà senza candidate sindaca donna.

Le irregolarità rilevate dai commissari però non sono terminate. Problemi anche per due delle liste che Pietro Vignali ha schierato per sostenere la sua campagna elettorale. Qui però i problemi sono di natura grafica, mentre le liste sono salve. Tradotto, la commissione ha ricusato il simbolo delle liste Vignali sindaco ed Ambiente e salute con Vignali sindaco. Queste difformità rispetto alle regole per poter comparire sulla scheda elettorale sembrano facilmente risolvibili, in quanto le due liste avranno tempo fino a martedì per sottoporre al giudizio dei commissari, che convocheranno una nuova seduta ad hoc, i nuovi simboli.

Per tutta la giornata di ieri c'è stato anche un via vai di candidati consiglieri: chi arrivava da fuori provincia e chi da fuori regione per farsi identificare dai commissari o solo per consegnare un certificato elettorale in originale e non in copia. Quindi, non è da escludere che per ora ci siano anche diversi candidati consiglieri in bilico.

Facendo un rapido riassunto, al momento restano in corsa dieci candidati sindaco e venti liste. Si tratta di Marco Adorni (L'Altra Parma), Priamo Bocchi (Fratelli d'Italia), Andrea Bui (Potere al popolo, Rifondazione comunista e Pci), Dario Costi (Civiltà parmigiana, Ora, Un progetto di comunità), Luca Galardi (3V), Michele Guerra (Cantiere riformista, Effetto Parma, Michele Guerra sindaco, Onda, Parma - La sinistra coraggiosa e Partito democratico), Giampaolo Lavagetto (Per Parma 2032), Enrico Ottolini (Europa verde), Pietro Vignali (Ambiente e salute, Berlusconi per Vignali, Lega, Sicurezza e decoro, Vignali sindaco) e Gaetano Vilnò (Noi siamo davvero).

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI