×
×
☰ MENU

MONTECARLO

Da Compiano e Bardi alla corte del principe Alberto di Monaco

Da Compiano e Bardi alla corte del principe Alberto di Monaco

di Monica Rossi

18 Maggio 2022,03:01

Monaco Si è tenuto lunedì scorso, nel Principato di Monaco, l’incontro dei comuni che fanno parte della Federazione italiana dei Siti storici dei Grimaldi: oltre agli enti francesi, erano presenti tutti quelli italiani con i relativi sindaci e in particolare quelli della Valtaro e Valceno, con la partecipazione cioè del primo cittadino di Compiano Francesco Mariani e della commissaria prefettizia di Bardi, Daniela Piedimonte.

L'accoglienza

«Abbiamo fatto un primo incontro operativo la mattina nella Sala del Consiglio di Monaco, accolti dall’assessore Jacques Pasteur – spiega Mariani -. Presente anche l’ambasciatore italiano nel Principato monegasco Giulio Alaimo e il vicepresidente per l’Italia della Fondazione Alberto II, nata nel 2006 per finanziare iniziative di carattere ambientale a livello internazionale, specialmente nei paesi emergenti».

L’incontro è servito per gettare le basi dei futuri progetti nei singoli Paesi: come è emerso a fine lavori, tutti i comuni che fanno parte della Federazione punteranno a sviluppare sia progettualità di carattere turistico e culturale, che di sostenibilità ambientale.

L'impegno

«È stato poi condiviso l’impegno di riunirsi nei vari Comuni ogni quattro mesi, per fare il focus in particolare sulle tematiche ambientali e sui singoli progetti che si è deciso dovranno coinvolgere anche le scuole dei territori. Ogni ente italiano e francese ha illustrato le proprie idee: per Compiano abbiamo raccontato l’esperienza dei progetti con le elementari sul latte e l’acqua e annunciato un’iniziativa per la raccolta differenziata, che vorremmo far partire con la raccolta unica nel suo genere per i nostri comuni delle cartucce per toner delle stampanti».

Accompagnati poi dall’ambasciatore a Palazzo, i rappresentanti delle varie amministrazioni hanno assistito al cambio della guardia e sono quindi stati accolti nei giardini dal principe Alberto II, che ha poi voluto incontrare singolarmente tutti i sindaci italiani e francesi per un colloquio personale.

«Soddisfatti»

«Siamo soddisfatti e contenti di aver approvato all’unanimità l’impegno di una calendarizzazione più assidua in merito agli incontri da fissare nei vari comuni italiani - dichiarano in una nota congiunta Piedimonte e Mariani -, incontri che dovranno peraltro avere un taglio più operativo soprattutto nell’interesse dei territori che ciascuno di noi rappresenta. Felici, infine, di aver portato le voci della Valtaro e la Valceno a Montecarlo per quest’affascinante due giorni monegasca».

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI