×
×
☰ MENU

Scuole

Langhirano, auto in transito nonostante i divieti: studenti in pericolo

Langhirano, auto in transito nonostante i divieti: studenti in pericolo

29 Maggio 2022,03:01

Langhirano La situazione lungo via XXV aprile continua a destare preoccupazione. In questo anno scolastico infatti, per decisione della dirigente scolastica legata al rispetto delle distanze di sicurezza e dei protocolli anticovid, i ragazzi della scuola media Fermi devono attendere in strada l’orario di ingresso e non nel cortile della scuola.

L'ordinanza

La via è chiusa, ma il fatto che gli studenti si trovassero ad avere intorno mezzi che circolavano ha portato l'amministrazione comunale a emanare un’ordinanza per la chiusura della strada al traffico veicolare negli orari di entrata e uscita. Ordinanza che però non sempre viene rispettata, come aveva evidenziato nelle scorse settimane un’interrogazione della consigliera Federica Di Martino. Ora aì raccogliere la preoccupazione manifestata dai genitori è il consigliere di «Concretezza e Buonsenso» Enrico Sicuri.

La richiesta

«Su richiesta di un genitore mi sono recato sul posto per verificare la situazione - spiega il consigliere -. L’ordinanza non viene rispettata, in particolare negli orari di uscita perché mancano i controlli: la strada è chiusa dalle 12.45 alle 13.10 per tutti i veicoli, residenti e non, ma è presidiata dagli agenti della polizia locale solo per pochi minuti, perché poi devono rientrare in centrale per il cambio turno. Questo crea un vuoto. C’è solamente un volontario Auser con una transenna che prova a far rispettare l’ordinanza, ma viene immancabilmente ignorato».

La risposta

«Ci sono genitori molto arrabbiati, temono che si possano creare situazioni di pericolo. Ho constatato che le macchine passano, poche a dire il vero – conclude -, ma ne basta una perché succeda qualcosa di brutto». «Da più di un mese c’è la presenza del personale Auser, integrato dagli agenti della polizia locale - commenta il sindaco Giordano Bricoli -. Agenti che in questi giorni sono stati sempre presenti, perciò il problema è stato risolto».

M.C.P.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI