×
×
☰ MENU

serie b

Iachini: "Gli arbitri? Devono tutelare di più il bel gioco e i tifosi"- Video

10 Marzo 2022,17:06

La settimana scorsa aveva lanciato il suo appello per Franco Vazquez, adesso Beppe Iachini estende il suo invito e lo fa alla vigilia del match casalingo con il Cittadella in programma domani alle 20.30 al Tardini. "C'è da registrare che da ogni partita usciamo con 5-6 acciaccati, questo fa parte anche di un discorso affrontato sabato e che non avevo mai toccato perché non mi piace lamentarmi - dice il tecnico dei crociati in conferenza stampa -. Sono stato anche io un giocatore, ma obiettivamente siamo una squadra tecnica e che cerca il risultato attraverso il gioco con giocatori di qualità, se vogliamo tutelare i tifosi e il bel calcio bisogna fare di conseguenza. Da ogni gara usciamo con alcuni calciatori acciaccati che perdono condizione fisica, dovendo stare fuori: a esempio, Benedyczak per tre volte senza che l’avversario fosse ammonito o che ci fosse fischiata la punizione a favore in alcuni casi, oppure Inglese e Tutino. Abbiamo perso un reparto in questo modo. Brunetta è uscito per una contusione al polpaccio, Buffon ha anche lui una contusione. Non è una lamentela ma prendere visione di un qualcosa: se i falli sono sistematici si interrompe il gioco, un giocatore non può fare 7-8 falli prima di un giallo, Vazquez prende almeno 20-25 falli a partita, Simy che viene preso a sportellate nel momento in cui fa salire la squadra; sono falli di ostruzione che non ti fanno legare il gioco". Iachini prosegue nel suo lungo sfogo. "C'è stato anche qualche infortunio muscolare, ma molti legati a falli di gioco. Dispiace, c'è rammarico, Buffon lo stiamo valutando, è difficile che possa esserci, questa contusione gli ha provocato un edema al polpaccio che ancora c'è e poi bisognerà valutarla; Brunetta lo stesso, è uscito per una contusione da un intervento di gioco al polpaccio; Benedyczak ha preso un colpo; sono situazioni che verificheremo negli ultimi allenamenti, quella di Buffon è la più importante tra tutte. E dimenticavo anche Vazquez ha preso un colpo alla caviglia. È una constatazione fatta se vogliamo tutelare il calcio con giocatori tecnici; non ero uno stinco di santo quando giocavo - ammette Iachini, ex mediano di grande carattere - ma se vogliamo tutelare le squadre tecniche che cercano gioco con certe linee di passaggio e con giocatori che cercano la giocata, questa non è la conduzione giusta. Ho vinto campionati con squadre che giocavano a calcio e con diversi record, se non giochi non vinci e io cerco di dare un vestito alle squadre con le caratteristiche dei giocatori". Resta il fatto che la classifica del Parma non è all’altezza delle aspettative di inizio stagione. 
"Ci siamo posti l’obiettivo di affrontare una gara per volta giocando in casa e fuori con lo stesso atteggiamento, a Monza ad esempio lo abbiamo fatto. La crescita della squadra è evidente, stiamo recuperando giocatori importanti - spiega Iachini -. Stiamo valorizzando tanti ragazzi e l’apprezzamento dei tifosi a fine gara fa pensare che la squadra ha un’anima, poi non sempre siamo riusciti a chiudere le gare nonostante le diverse situazioni; con Pordenone e Spal lo abbiamo fatto, in altre non solo per altri motivi - ci sono stati episodi evidenti in area con Monza e Reggina - ma anche per colpa nostra per gol sbagliati davanti alla porta. Guardiamo avanti una gara per volta, poi vedremo quel che riusciremo a portare a casa. Dobbiamo coniugare la valorizzazione dei giovani al riportare il Parma a lottare in questo anno e mezzo per la promozione, portiamo avanti questo percorso nella convinzione di creare una squadra di un certo tipo e che possa rendere i tifosi orgogliosi". Domani la sfida con il Cittadella. "Una società che da anni è lì, ha disputato i playoff: questo vuol dire lavoro, organizzazione, conoscenze nella scelta di giocatori prima sconosciuti. Giocano insieme da tempo e coniugano con il lavoro gioco e risultati, fuori casa nelle ultime 10 gare hanno sempre fatto risultato e questo la dice lunga sulla loro bravura e qualità, hanno valori importanti che in questo campionato alla lunga possono fare la differenza".

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI