×
×
☰ MENU

Star bene, si parte dalla scrivania. Il Cus Parma entra in azienda

Star bene, si parte dalla scrivania.  Il Cus Parma entra in azienda

31 Ottobre 2021,12:50

«Sono sempre più le realtà imprenditoriali che puntano sulla salute dei dipendenti. Il Cus Parma è un tassello fondamentale nella comunità cittadina, ecco perché abbiamo deciso di offrire questo prezioso servizio alle aziende: nutrizionisti, palestre e programmi di attività assicurano ai lavoratori una vita migliore e alle società risultati eccellenti». Parola del presidente del Centro universitario sportivo, Michele Ventura, che lancia il progetto “In-Forma al lavoro”. 
«Abbiamo partnership consolidate con tantissime imprese, che ci sostengono durante eventi ed attività annuali – prosegue Ventura -. Imprese di tutti i tipi accomunate dal legame col territorio e dalla condivisione dei valori dello sport e della crescita. Sondando le loro esigenze, abbiamo trovato terreno fertile e molto interesse rispetto a questa nuova proposta di collaborazione che vorremmo far decollare già entro fine anno».
Cus Parma offre la possibilità di corsi di attività fisica “cuciti su misura” e direttamente in azienda,  se dotata degli spazi idonei, in caso contrario in parchi e spazi pubblici o nella sede al Campus Universitario. 
Il progetto ideato nell’ambito delle iniziative di welfare aziendale, vede protagonisti istruttori qualificati che proporranno un programma mirato alle esigenze del personale. Dalla corsa all’attività di potenziamento muscoli. Dalla presciistica al fitness. 


«Non solo – prosegue il numero uno del Cus –: sempre nell’ottica del benessere a tuttotondo e anche alla luce degli esperti che fanno parte da sempre dell’universo rossonero: intendiamo offrire anche una formazione ad hoc in termini di nutrizione e corretti stili di vita». Personalità di spicco come Gianfranco Beltrami, nelle schiere del Cus Parma da sempre, metteranno a disposizione le loro competenze per offrire un servizio a trecentosessanta gradi. E ancora fisioterapisti, nutrizionisti, mental coach. 
Verranno dunque create tabelle di allenamento personalizzato, senza contare il servizio di monitoraggio dei parametri di misura della forma fisica (ad esempio Bmi) e la verifica progressiva dei miglioramenti ottenuti. 
Il wellness da scrivania nasce, oltre che da una nuova cultura salutista, dalla consapevolezza che un dipendente sano alleggerisce le spese corporate. Tutto questo senza contare l’affiatamento del team: «Praticare sport insieme favorisce una sinergia tra i propri dipendenti – conclude Ventura – creando le basi di un piacevole contesto relazionale, il tutto calibrato sulle specifiche esigenze aziendali».
r.c.
 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI