×
×
☰ MENU

Quelle frasi sul crollo del Ponte Morandi. La Lega: 'No a Oliviero Toscani a Parma 2020". Lui: 'Strumentalizzato'

Quelle frasi sul crollo del Ponte Morandi. La Lega: 'No a Oliviero Toscani a Parma 2020". Lui: 'Strumentalizzato'

05 Febbraio 2020,03:47

«Mi dispiace che parole estrapolate e confuse possano far pensare una follia come quella che a me non interessi nulla del Ponte. Solamente la cattiveria può strumentalizzare una cosa simile. A me come a tutti, quella tragedia interessa e indigna, ma è assurdo che certi giornalisti ne chiedano conto a me». Così con un messaggio sui twitter Oliviero Toscani replica alle accuse alle sue parole sul crollo del ponte Morandi a Genova. 

Ma intanto il danno è fatto, e piovono le reazioni. Pure a Parma.

“Oliviero Toscani che sbeffeggia le vittime del Ponte Morandi è una vergogna, il Comune di Parma deve immediatamente cancellare i suoi eventi dal programma di Parma 2020. Il sindaco Pizzarotti, sempre pronto a prendere posizione su tutto, non faccia finta di nulla: dica che per un intellettuale spocchioso e arrogante, senza rispetto per la vita umana, nella capitale italiana della Cultura non c’è posto. Di che Cultura stiamo parlando, di fronte a chi non è nemmeno capace di rispetto per le 43 vittime innocenti del crollo del ponte, per le loro famiglie e per tutta una comunità ferita? Parma non ne ha bisogno”, ha detto Maurizio Campari, senatore parmigiano della Lega e  vice presidente della commissione infrastrutture-


 «43 morti innocenti per lui conteranno poco, ma per noi erano tutto». Egle Possetti, presidente del comitato Ricordo vittime Morandi, risponde a Oliviero Toscani che alla trasmissione radio Un giorno da pecora ha detto: «Ma a chi interessa che caschi un ponte, smettiamola», parlando delle polemiche scatenate dalla fotografia che ritrae Luciano Benetton insieme ai fondatori delle Sardine al centro culturale fondato dai Benetton e Toscani. 
«Ogni giorno ci aspettiamo, ormai da quasi 18 mesi qualche nuova pensata, ogni tanto qualcuno usa i nostri morti per mettersi in mostra o per comunicare idiozie - afferma Possetti in una nota - stasera ho sentito registrate delle esternazioni, inopportune e confuse di Toscani, ovviamente a lui potrà non interessare che sia caduto un ponte in Italia nel 2018, potrebbe essere che lui viaggi sempre in elicottero, in effetti passare su un ponte francamente è un pò da 'plebei", purtroppo tanti italiani ci viaggiano ogni giorno e qualche persona sotto quel ponte ci è rimasta per sempre, certamente non per qualche strano fulmine vagante, 43 morti innocenti per lui conteranno poco, ma per noi erano tutto». 

«Non vogliamo più che si strumentalizzi questa storia, noi abbiamo ammesso il nostro errore ed avevamo chiarito il motivo della nostra visita, ribadendo più volte che avevano chiesto di non pubblicare le foto essendo un altro il motivo della nostra presenza a Fabrica; ora chiediamo a Oliviero Toscani e Luciano Benetton di non strumentalizzare ulteriormente più questa vicenda che purtroppo grava su cicatrici ben più grandi»: così le Sardine. E anche Autostrade per l'Italia e Alessandro Benetton intervengono sulla vicenda.


«Non comprendiamo assolutamente le affermazioni di Oliviero Toscani. In ogni caso, credo sia giusto ribadire che la tragedia del Morandi è stata e sarà sempre una tragedia gravissima e ingiustificabile, e che porteremo il dolore che ha causato dentro di noi per tutta la vita». Lo afferma in una nota l’a.d. di Autostrade per l’Italia Roberto Tomasi in relazione alle dichiarazioni rilasciate da Oliviero Toscani sulla tragedia di Genova. «E' un sentimento che unisce tutti gli uomini e le donne che operano ogni giorno nella nostra azienda», aggiunge.  «Proprio per questo - prosegue Tomasi - abbiamo cercato, con umiltà e per quanto possibile, di lenire le ferite della tragedia dimostrando la nostra vicinanza ai familiari delle vittime, a tutte le persone coinvolte e alla comunità genovese». 
«Mi dissocio fortemente dalle affermazioni fatte da Toscani» scrive Alessandro Benetton, rispondendo a un commento sul tema comparso sul suo profilo Instagram. «Ho scelto quasi 30 anni fa di essere un imprenditore indipendente dalla mia famiglia. Ad eccezione di un brevissimo periodo, mi sono sempre ed unicamente dedicato alla mia attività 21 Invest. Ho quindi scelto di non commentare mai su attività che non mi riguardassero. Sicuramente in questo caso - conclude - mi dissocio fortemente dalle affermazioni fatte da Toscani». 

 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI