×
×
☰ MENU

IREN

Gli avvisi di pagamento Tari recapitati in ritardo si possono pagare entro 15 giorni dal ricevimento

Avvisi di pagamento Tari "2021 secondo semestre" recapitati in ritardo ai contribuenti

11 Gennaio 2022,15:49

A seguito di problematiche relative al sistema informativo, la postalizzazione degli avvisi di pagamento della TARI è avvenuta in ritardo.
 
Per questo disagio Iren si scusa con tutti i contribuenti interessati, ribadendo a questi ultimi che il pagamento può comunque essere effettuato entro e non oltre 15 giorni dalla data di ricevimento, senza incorrere nell’applicazione delle sanzioni e degli interessi, come già riportato nella postilla presente sulla prima pagina dell’avviso.


Per effettuare il pagamento i contribuenti devono avvalersi del modello F24 allegato all’avviso di pagamento TARI; è possibile pagare anche tramite PagoPA, collegandosi al sito: www.irenambiente.it/info-pagopa
 
Si ricorda inoltre che, per le utenze domestiche, le modifiche legate al numero di componenti del nucleo abitante nell’immobile verranno recepiti nel conguaglio calcolato nella prima rata TARI del 2022.
 
Per ulteriori chiarimenti ed informazioni, i Contribuenti possono rivolgersi al NUMERO VERDE  800 969696 oppure scrivere all’indirizzo mail servizioclientitari@gruppoiren.it.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 2
  • Simone

    11 Gennaio 2022 - 18:32

    peccato che a me e immagino anche ad altra gente é arrivata che erano già scaduti anche i 15 giorni.

    Rispondi

    • Paolo Ferrandi

      11 Gennaio 2022 - 18:42

      (dalla redazione) Si può pagare dopo 15 giorni dal ricevimento, non dopo 15 giorni dalla data di scadenza. Quindi se la riceve oggi ha comunque 15 giorni per mettersi in regola.

      Rispondi

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI