×
×
☰ MENU

CIBUS

Quella merendina fatta con le bucce d'uva

Premio per i nuovi alimenti ecosostenibili. Menzione speciale per il nostro Ateneo

Quella merendina fatta con le bucce d'uva

di Luca Molinari

10 Maggio 2022,07:22

Dai grissini con farina di cicerchia alle merendine di pastafrolla alle bucce d'uva, con farcitura alla zucca; dalla barretta con la sapa di miele ai biscotti con farina di canapa e crema di fagioli cannellini e carruba. Sono solo alcuni dei prodotti finalisti della dodicesima edizione del concorso «Ecotrophelia» Italia, presentato ieri a Cibus da Federalimentare.

I vincitori del premio sono stati i biscotti Malrubà, ideati dalla Fondazione Its Agroalimentare per il Piemonte. Fatti con farina di canapa e crema di fagioli cannellini e carruba, sono sostenibili da un punto di vista ambientale e sociale. Grazie a questa idea, la Fondazione si è aggiudicata il premio di 2mila euro e la possibilità di partecipare alla finale internazionale di Ecotrophelia Europe 2022 che si svolgerà al Salone internazionale del cibo a Parigi nel mese di ottobre.

Oltre ai Malrubà, in gara anche la merendina Desiré, che ha ricevuto una menzione speciale dalla giuria. Questo prodotto, ideato dal Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco del nostro Ateneo, è una crostatina di pasta frolla con bucce d’uva e un ripieno di crema alla zucca, amica dell’ambiente perché contribuisce a ridurre lo spreco alimentare ridando valore ad ingredienti poco utilizzati che spesso vengono ingiustamente scartati ma che contengono ancora sostanze utili per il nostro corpo.

In concorso anche i Cicersticks, grissini di farine alternative (cicerchia e grano saraceno) a basso contenuto di grassi e con un alto valore proteico, un prodotto gluten free, salutare e ecosostenibile poiché privo di grandi impatti ambientali, dalla produzione alla commercializzazione (create da Its Agroalimentare Puglia area tecnico scientifica); Le genzianelle, ciambelline a base di vino e radici di genziana create grazie allo scarto del processo produttivo del liquore che, diventando materia prima delle ciambelline «circolari», le arricchisce di molecole attive nutraceutiche (create da Its Nuove Tecnologie per il Made in Italy sistema agroalimentare); infine Valpiù, una barretta la cui innovazione sta nell’utilizzo e nella valorizzazione di materie prime di scarto, ideata da Its Fondazione Eccellenza Agroalimentare Toscana.

A decretare chi tra questi prodotti ha meritato la vittoria è stato un gruppo di giurati selezionati dal mondo della nutrizione, della ricerca in campo energia e ambiente e dell’impresa. A presiedere la giuria il presidente dei Giovani imprenditori di Federalimentare Guglielmo Gennaro Auricchio. Tra i membri Dario Siggia (Ministero dell’Istruzione), Antonella Del Fiore (Enea), Evelina Flachi (Fei), Daniele Rossi (Clan) e Dario Posillipo (Otan).

«Ecotrophelia si conferma un appuntamento imprescindibile - ha detto Guglielmo Gennaro Auricchio - a testimonianza di quanto innovazione e sostenibilità siano due caratteristiche essenziali nella nostra industria. Solo facendo sempre più attenzione a questi aspetti infatti potremo progredire come settore ed essere sempre più vicini a ciò che vuole il consumatore: mangiare bene, sano e in modo rispettoso per l’ambiente».

Nato dall’idea di migliorare i livelli di impatto ambientale associati ai processi di produzione e di valorizzare la sostenibilità e il riutilizzo dei sottoprodotti agroalimentari, il concorso è ormai diventato un appuntamento imprescindibile per gli studenti delle università e degli istituti tecnico scientifici italiani afferenti al settore alimentare che vogliono proporre al mondo industriale nuove idee e soluzioni originali. I numeri lo dimostrano: negli anni, la competizione ha visto il coinvolgimento di 15 università, 6 istituti tecnico scientifici italiani, oltre 60 squadre e più di 300 studenti.

Cinque le squadre coinvolte ieri mattina, ognuna delle quali ha presentato un prodotto tra i più innovativi proposti negli ultimi anni.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI