×
×
☰ MENU

Fca, l'auto ibrida riconosce la Ztl e passa all'elettrico

04 Giugno 2020,08:55

Parte da Torino la sperimentazione di una nuova tecnologia innovativa che punta a rendere più green i centri storici delle città. Per la prima volta un’auto ibrida sarà in grado di riconoscere i varchi della zona a traffico limitato e potrà passare automaticamente alla modalità elettrica, grazie al sistema ideato da Fca e dal suo Centro Ricerche, che interagisce con le piattaforme di gestione della viabilità del Comune di Torino. Il progetto si chiama Turin Geofencing Lab e, dopo la sperimentazione, unica al mondo, sarà proposto gradualmente alle altre città italiane e straniere. 

L’accordo di collaborazione tra Fca e l’assessorato comunale ai Trasporti coinvolge l’azienda torinese dei trasporti Gtt e 5T, la società che per conto della Città di Torino gestisce la piattaforma e i varchi di accesso alla Ztl. «L'auto ibrida avrà dei sensori di bordo perfettamente integrati nel veicolo - spiega il responsabile e-Mobility di Fca per l’Emea, Roberto Di Stefano - in grado di riconoscere le Ztl e di spegnere il motore termico attivando la modalità elettrica in via automatica. Se l'invito verrà ignorato il sistema informerà la piattaforma digitale 5T della Città di Torino, con un sistema di comunicazione che rispetta le normative sulla privacy. E' un’iniziativa particolarmente importante sia per chi guida un’automobile sia per le nostre città, dimostra che amministrazione pubblica e aziende possono collaborare per migliorare la qualità di vita e la mobilità». 

«La Città di Torino prosegue nell’impegno di laboratorio urbano per lo sviluppo di tecnologie innovative, che contribuiscono a tutelare l’ambiente. E’ un progetto importante e siamo orgogliosi di realizzarlo con Fca che sta investendo a Torino sulla piattaforma elettrica. Sarà un esempio che altre città potranno seguire», afferma la sindaca Chiara Appendino che sottolinea l’importanza della collaborazione tra pubblico e privato. «E' una giornata storica per la mobilità elettrica - aggiunge Maria Lapietra, assessora alla Mobilità della Città di Torino - ed è un passo importante per le città perchè avrà un impatto rilevante sulla qualità dell’aria». 
I primi test sono già sono partiti e la sperimentazione vera e propria sarà fatta con due veicoli ibridi plug in Jeep Renegade 4xe, in grado alternare la marcia in elettrico con quella a benzina, che saranno utilizzate dal Comune di Torino. 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI