×
×
☰ MENU

La novità

Fiat Tipo e 500X, due passi nell'ibrido

C'è il 48 Volt nel nuovo cambio a 7 rapporti

Fiat, due passi nell'ibrido

di Lorenzo Centenari

18 Maggio 2022,10:43

Elettrificazione chiama, Fiat risponde. E allora rivoluzione sia, purché non tutta in una volta, ma per gradi. Con 500X e Tipo Hybrid, Fiat muove un altro passettino avanti. Perché di ibrido leggero ancora si tratta, ma un po’ meno leggero di 500 e Panda Hybrid.

Sotto il cofano del «Cinquone» e della berlina/wagon batte il moderno FireFly quattro cilindri turbo benzina a ciclo Miller da 1,5 litri con 130 Cv di potenza e coppia massima di 240 Nm. Al motore termico è abbinato un motorino elettrico da 20 Cv e 55 Nm, il cosidetto e-motor, inserito all’interno di un inedito cambio automatico doppia frizione a 7 rapporti e alimentato da batteria a 48 Volt di tensione e 0,8 kWh di capacità, rapidamente auto-ricaricabile in fase di frenata e decelerazione. Completa lo schema il classico alternatore-starter a cinghia, o BSG, Belt Starter Generator, dall’unica funzione di riavviare il motore termico.

Se avete un dejavù, beh non siete gli unici: sì, è proprio lo stesso sistema ibrido che equipaggia le colleghe di piattaforma Jeep Renegade e Compass e-Hybrid. In linea generale, il motore elettrico entra in funzione in fase di accensione, di partenza, di ripresa ed accelerazione, inoltre nelle fasi di rallentamento, ad esempio nell’avvicinamento ad un semaforo. Assistenza, ma anche supplenza: trattasi infatti, per Fiat, del primo powertrain ibrido nel quale il motore termico si può escludere completamente dalla trasmissione, lasciando lavorare esclusivamente il motore elettrico. Accade ad esempio nelle partenze da fermi, procedendo a rilento in colonna nel traffico, almeno fino a velocità inferiori a 30 km/h circa, oppure nelle fasi di parcheggio, sia in prima, sia in retromarcia. Insomma, ben più di un impalpabile mild hybrid. Facciamo un... mini-full hybrid.

Sta di fatto che, stando alle promesse Fiat, in un percorso misto 500X e Tipo Hybrid possono avanzare con motore a benzina spento - e te ne accorgi dalla spia EV accesa sul quadro strumenti - per «quasi» la metà del tempo. Per «oltre» la metà del tempo, in caso di itinerario cittadino. Quando viaggi 100% elettrico, lo senti: i cilindri ammutoliti, solo un fischio penetra in abitacolo. E anche il pedale del gas, al tatto è leggermente più reattivo. La transizione tra la propulsione elettrica e quella termica è praticamente inavvertibile. Solo accelerando a fondo, il quattro cilindri alza leggermente la voce. Ma rimane sempre sotto la soglia del vero e proprio fastidio.

A bocce ferme, il risultato tangibile si misura invece in litri per cento chilometri, ed ecco la sorpresa: consumi ancor più vantaggiosi rispetto alle rispettive versioni a gasolio. Dichiarati, fanno 5,1 l/100 km contro i 5,4 l/100 km di 500X 1.6 diesel, e 4,7 l/100 km contro i 5,0 l/100 km di Tipo 1.6 Multijet. Per il diesel, altro duro colpo…Come anche 500 e Panda Hybrid, i due nuovi modelli si riconoscono per il logo «Hybrid» sul portellone posteriore e le due foglioline con gocce di rugiada di colore blu, qui di un blu più intenso. Sull’intera gamma 500X, inoltre, con il Model Year 2022 debuttano sia il nuovo logo 500, sia il nuovo lettering Fiat posteriore. Prezzi di listino - al netto di incentivi e promozioni Fiat - da 29.400 euro (500X), 26.450 euro (Tipo 5 porte) e 27.950 euro (Tipo SW).

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI