×
×
☰ MENU

Anteprima

Bmw M3, svolta Touring

Per la prima volta in 36 anni anche la versione wagon. Audi RS4 è avvisata...

M3, svolta Touring

di Lorenzo Centenari

27 Giugno 2022,11:56

Solo un anno fa, le voci di una Bmw M3 Touring sembravano del tutto infondate. Poi i rumor, anche su pressione della folta schiera di fan, hanno acquistato a poco a poco credito. Sino a quando una foto teaser ufficiale da Bmw Motorsport non avvalorò definitivamente la suggestiva ipotesi. Ora, ecco l’auto in carne ed ossa.

M3 wagon si fa per davvero, ed è la prima volta in 36 anni di storia (e quale storia) della gamma Serie 3. Non si può certo dire che Bmw M3 Touring - ed è una buona notizia - sia diversa da come ce la saremmo aspettata. Anteriormente domina la maxi griglia a doppio rene verticale già vista su M3 e M4, mentre lateralmente balzano all’occhio le minigonne e i grossi cerchi (da 19” all’anteriore e da 20” al retrotreno) con pinze freno color oro, particolari che in ogni caso non appesantiscono la silhouette, sempre piuttosto filante.

Discorso diverso al posteriore, dove - complice il paraurti, il passaruota bombati e i quattro terminali di scarico in bella vista - nuova M3 Touring si manifesta in tutta la sua aggressività. Rispetto alla station «civile», crescono le dimensioni: +85 mm in lunghezza, +76 mm in larghezza. Il propulsore è tale e quale ad M3 e M4 e consiste nel 3.0 litri biturbo 6 cilindri in linea da 510 Cv, abbinato a cambio automatico Steptronic a 8 rapporti e a trazione integrale xDrive: sono le specifiche delle versioni Competition di coupé e berlina, così come di serie sono anche le sospensioni adattive M con ammortizzatori a controllo elettronico (regolate per poter ottenere le massime prestazioni anche a pieno carico, cioè a 2.370 kg) e lo sterzo M Servotronic con rapporto variabile. Lo scatto da 0 a 100 km/h si brucia in 3,6 secondi, lo 0-200 km/h in 12,9 secondi. Scegliendo il pacchetto M Driver, velocità massima da 250 km/h a 280 km/h.

Il bello di ogni Bmw M sta nelle sue proprietà di trasformista: all’ingresso di una pista, si scatena. Quando sale a bordo l’intera famiglia, si addolcisce. Lo stile di vita alto borghese e la passione per le tecnologie digitali di ogni Serie 3 Touring si esprimono anche sulla versione «racing» tramite l’avveniristico Curved Display (con specifiche funzioni e grafiche M), un unico pannello concavo composto da due schermi appaiati da 12,3” e 14,9“, ma soprattutto un bagagliaio da 500 litri a 1.510 litri che all’occorrenza fa passare M3 Wagon per il «cargo» più veloce del West. Ai sedili M Sport, rivestiti di pelle Merino, possono infine essere preferiti gli M Carbon Bucket, alleggeriti (-9,6 kg) e ancora più contenitivi.

Ordini da settembre, prime battute di caccia in strada aperta da novembre. Che passerà per la testa, ad Audi RS4 Avant?

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI