×
×
☰ MENU

Film Diretto da Paolo Galloni, da febbraio sarà disponibile anche al Parma Point

Spiritualità e bellezza: la nostra montagna scenario per «La creazione del mondo»

Spiritualità e bellezza: la nostra montagna scenario per «La creazione del mondo»

di Riccardo Zinelli

29 Gennaio 2022,15:36

La «nostra» montagna: un luogo sacro, carico di spiritualità e di bellezza grazie alle sue pievi.
A raccontare questi luoghi, facendoli dialogare con gli artisti in scena e con i miti della creazione recitati nei dieci «quadri» della pellicola «La creazione del mondo», sono state due realtà culturali che con il loro lavoro mirano a «trasmettere un senso di spiritualità, di cui abbiamo bisogno in questo momento di crisi quasi perenne». Questa l’idea alla base de «La creazione del mondo». A proporlo sono l’associazione culturale Accademia degli Incogniti, nata nel 1994 a Langhirano, che da venticinque anni organizza a Torrechiara il festival «Renata Tebaldi», e l’ensemble musico-teatrale PerIncantamento, nato nel 2003, da allora impegnato nello studio e nella valorizzazione di testi e melodie medievali.


«Le riprese sono iniziate lo scorso maggio - racconta Paolo Galloni, presidente dell’Accademia degli Incogniti - e sono terminate prima dell’estate. La produzione è stata completata in dicembre. Abbiamo girato all’interno di pievi storiche o in luoghi affascinanti dal punto di vista artistico delle valli del Parma e limitrofe: il ponte gobbo di Lugagnano, l’abbazia di Santa Maria della Neve di Torrechiara, le pievi di Cavana, Lesignano Bagni, Sasso, Tizzano, Castrignano, Zibana e, infine, la chiesa della Sesta di Corniglio». In ogni luogo è stato girato uno dei dieci «quadri» - più un’ouverture e un interludio - che compongono «La creazione del mondo». «In ciascun quadro - prosegue Galloni - viene recitato un testo legato alla creazione del mondo, accompagnato dalla musica, alternando passi biblici a miti di culture lontane. Il suono è stato sempre in presa diretta».
Le riprese, realizzate con il sostegno dell’Unione montana Appennino Parma est, anche grazie a fondi messi a disposizione dalla Fondazione Cariparma, sono state dirette da Paolo Galloni. Lo stesso Galloni ha curato la sceneggiatura, affiancato da Adelaide Ricci, direttrice di PerIncantamento.

L’ensemble della Ricci ha curato le musiche di scena. La direzione della fotografia è stata affidata a Filippo Chiesa, il montaggio a Matteo Turrini e il trucco a Serena Ballerini. Se le prime proiezioni sono state rinviate a causa della pandemia, e saranno programmate appena possibile, si può però già acquistare «La creazione del mondo» su chiavetta Usb presso la Proloco di Langhirano, la cartoleria Naboo di Lesignano e da inizio febbraio al Parma Point. In futuro sarà inoltre attivata una vendita «a distanza» sul web.
Riccardo Zinelli

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI