×
×
☰ MENU

il vino

Laurent Perrier Brut Millésimé 1997 Magnum

Laurent  Perrier Brut Millésimé 1997  Magnum

di Andrea grignaffini

04 Gennaio 2022,08:24

La storia della Maison Laurent Perrier inizia nel lontano 1812 da André Michel Pierlot che alla fine del secolo la cedette allo chef de cave Eugéne Laurent, che sposando Matilde Emile Perrier, darà l’attuale denominazione all’azienda. Toccò poi alla loro figlia, Eugenié, che, attraversando un periodo di grandi difficoltà, per non fallire, nel 1939, la vendette a Marie Louise de Nonancourt, madre di Bernard, eroe della Resistenza, durante la Seconda Guerra Mondiale, che al ritorno a casa prese il posto del fratello morto in guerra, portando in auge il marchio per fama e qualità.


Un uomo che stravolse il mondo dello Champagne sostituendo le botti in legno con quelle in acciaio, ampliando le cantine per utilizzare nuove tecnologie, in più assunse nel 1975 un enologo di indubbie capacità: Alain Terrier. Con la dipartita nel 2010 di Bernard, la guida della Maison è passata nelle mani delle sue figlie, Stéfanie e Alexandra, alla quale è dedicata la cuvée più prestigiosa della cantina.


Lo stile Maison è cristallizzato in una linea che di prassi mette il millesimo non separato ma in concertazione con gli altri. Un’idea e un concetto smentito eccezionalmente con l’uscita di tre super millesimati (solo in magnum): 1997, 1999, 2000.
Optiamo nella scelta dal più vecchio, l’annata 1997 particolarmente fredda, anzi freddissima, accompagnata poi da gelate e una primavera di temporali e grandinate. Una bella fioritura e un agosto caldissimo consente di ottenere un vino ricco di gradazione zuccherina e acidità che lo accompagna con una rara eleganza e raffinatezza collocando lo Champagne Brut Millésimé 1997 (Chardonnay 50% e Pinot Noir 50%) è stato degorgiato il 22 aprile 2021 con dosaggio 7g/litro.
Un Champagne ricco e opulento nel tostato con una acidità all’unisono col frutto maturo che si esprime in una beva complessa eppur agile e un finale di bocca che allunga in progressione.

Sentori: Tostati e canditi 

Abbinamenti: A tutto pasto

Voto: 95/100

Prezzo in enoteca: 250 euro

Qualita/prezzo:3/5

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI