17°

31°

CALCIO

"Tentato illecito", deferiti Calaiò e il Parma. La società: "Accusa sconcertante"

Ceravolo non è deferito. A rischio la serie A: si riapre uno spiraglio per il Palermo? - Il Parma Calcio 1913 sottolinea di non aver ricevuto comunicazioni e rassicura i tifosi

Calaiò guida la rimonta crociata
Ricevi gratis le news
37

Tentato illecito: è questa l’accusa che la il Procuratore della Figc Giuseppe Pecoraro fa al Parma e a Calaiò per il caso degli sms inviati ai loro colleghi dello Spezia prima dell’ultima gara di campionato. Ne esce invece Ceravolo, che non è deferito. La Procura ha chiuso oggi le indagini, comunicando la violazione dell’art.7 agli interessati, aprendo così l’iter per il deferimento. In caso di sanzione, il Parma rischia la serie A. 
La Gazzetta dello Sport cita l'avviso di conclusione indagine. "Il Procuratore Federale - dice tra l'altro - ha concluso le indagini formulando le seguenti incolpazioni: Calaiò Emanuele, calciatore tesserato per la società Parma Calcio 1913 S.r.l., violazione dell’art. 7, commi 1 e 2, del C.G.S., per avere, prima della gara Spezia-Parma posto in essere atti diretti ad alterare il regolare svolgimento e il risultato finale della gara suddetta, tentando di ottenere un minor impegno agonistico da parte dei calciatori dello Spezia Calcio, signori Filippo De Col e Claudio Terzi". Per il Procuratore federale, inoltre, la società deve rispondere "a titolo di responsabilità oggettiva".


 
La società definisce "sconcertante" l'accusa e rassicura i tifosi.

Damiano Tommasi (Aic): "E' come attendere la decisione del Var..."

L’inchiesta della Procura federale è partita da una segnalazione dello Spezia, riguardante due sms inviati dai giocatori del club emiliano Emanuele Calaiò e Fabio Ceravolo ai colleghi liguri, Filippo De Col e Alberto Masi.  I messaggi sarebbero stati inviati quattro giorni prima dell’incontro del 18 maggio Spezia-Parma finito 0-2 (in gol Ceravolo e Ciciretti), match che ha permesso alla squadra allenata da Roberto D’Aversa, complice il pari del Foggia a Frosinone, di conquistare la serie A.
Calaiò e Ceravolo sono stati ascoltati l’8 giugno a Roma dalla Procura Federale» della Figc, e così pure i due giocatori spezzini e due dirigenti del club ligure. Il Parma, subito dopo l’audizione dei suoi giocatori ha fatto sapere che ai due giocatori è stato "semplicemente chiesto conto di due messaggi di testo, inviati a loro ex compagni di squadra in forza allo Spezia. Il tenore dei testi di cui il Parma ha potuto prendere visione, non contiene alcun tipo di irregolarità o malizia, come già chiarito dai nostri tesserati e come siamo certi verrà accertato anche dagli organi preposti".
L’eventuale sanzione sarebbe "afflittiva", da scontare nel campionato appena concluso, e il Parma potrebbe perdere la serie A. I crociati infatti dopo la vittoria esterna sullo Spezia raggiunsero in classifica i 72 punti alla pari con il Frosinone (Palermo a 71 punti). Grazie ai risultati più favorevoli negli scontri diretti, il Parma ha ottenuto la promozione in A, mentre Frosinone e Palermo sono andati ai play-off. Ecco perché in caso di penalizzazione sul torneo appena finito, la classifica verrebbe riformulata e potrebbero cambiare le carte in tavola, riaprendo le porte della Serie A anche al Palermo.

IL PARMA: "ACCUSA SCONCERTANTE. NON ABBIAMO RICEVUTO COMUNICAZIONI". Il Parma commenta l'accusa di "tentato illecito sportivo" (sul caso degli sms di Calaiò e Ceravolo) con un comunicato stampa in cui sottolinea di non aver ancora ricevuto alcuni tipo di comunicazione a riguardo. La società definisce "sconcertante" l'accusa e sottolinea che già in passato "ha dovuto sopportare danni di immagine notevoli in ordine ad accuse infamanti rivelatesi infondate, senza ricevere alcuna tutela". Il Parma rassicura i tifosi (la vicenda "non potrà che definirsi senza conseguenze per il Parma") e chiede loro di stare vicini alla squadra.
Leggi il comunicato stampa integrale del Parma Calcio 1913  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • enrico

    21 Giugno @ 18.14

    Vi rendete conto che anche se dovessimo fare la serie A, a questo punto sarebbe una gara ad handicap? Forse due punti di penalizzazione, se vale l'ipotesi che la sentenza verrà emessa ormai a stagione 2018-19 iniziata (do po il 30 giugno) e che una scelta diversa diverrebbe fonte di un ginepraio in B, di sicuro una campagna acquisti compromessa! Che facciamo ci andiamo con l'impianto della squadra di B? Mettere la testa sul ceppo del boia sarebbe meno pericoloso...

    Rispondi

  • filippo

    20 Giugno @ 21.53

    chi sa parli!

    Rispondi

  • federicot

    20 Giugno @ 18.50

    federicot

    C'é gente che proprio non vuol capire..

    Rispondi

  • brunocar

    20 Giugno @ 18.42

    Sarebbe stato molto meglio vendere calaiò a gennaio al palermo !!!

    Rispondi

    • Filippo

      20 Giugno @ 23.43

      Senza i suoi gol, non saremmo neanche arrivati ai playoff.

      Rispondi

  • simone

    20 Giugno @ 18.39

    Secondo me è una buffonata all'italiana. Il giusto riflesso di un paese cialtronesco e senza serietà. Se calaiò era in malafede non gli mandava certo i messaggini...pescava il suo ex compagno negli spogliatoi poco prima della partita e gli sussurrava "vedi di non sforzarti troppo" e la chiudeva cosi. Costruire una buffonata su due sms è semplicemente grottesco. Niente da dire invece sul l'arbitro di Frosinone Palermo che nella vita fa l'avvocato per la famiglia Stirpe di Frosinone?? Ma come è che hanno mandato proprio lui ad arbitrare la finale playoff? E poi ci chiediamo come è che ci siamo ridotti cosi male da non partecipare neanche al mondiale? Ma per piacere!

    Rispondi

    • legione

      21 Giugno @ 09.17

      la disinformazione è il male di questa società dove chi strilla ha sempre ragione...La Penna fu l'arbitro che convalidò il gol di Ceravolo al Benevento l'anno scorso (con due dei loro in fuorigioco) che ci costò la serie A, ed il famoso legame cui ti riferisci è un rapporto DI UNA DITTA CHE HA LOAVORATO PER IL GRUPPO STIRPE , CON LO STUDIO DI 25 PROFESSIONISTI dove lavora La Penna IN TUTT'ALTRA MATERIA DI LA PENNA, risalente AL 2008 stiamo scadendo nel ridicolo

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I commercianti: «Miren venga incontro alla città»

CONCORSO

Accordo su Miss Italia: finale a Milano in diretta su La7

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia

PGN

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia Foto

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Vita "green": domani con la Gazzetta lo speciale "Ambiente"

INSERTO

Vita "green": domani con la Gazzetta lo speciale "Ambiente"

Lealtrenotizie

Chiuso il processo per il caso sms: le maxi-richieste della Procura, l'"estate di lacrime" di Calaiò

parma calcio

Chiuso il processo per il caso sms: le maxi-richieste della Procura, l'"estate di lacrime" di Calaiò Foto

16commenti

il caso

E' morto il 66enne che ha tentato di uccidere la moglie a Martorano

PARMA

Scontro auto-scooter a Fontanini: un ferito grave

VIOLENZA

Chiusa in casa per anni, picchiata e allontanata dai figli: fugge e fa bloccare il compagno

1commento

12 tg parma

Pusher arrestato in viale Vittoria: i residenti applaudono i carabinieri Video

3commenti

12 tg parma

Lunedì prossimo tavolo istituzionale in Comune sull'inceneritore Video

Paura

Adolescente scompare nel nulla. Ore di angoscia per i genitori

politica

Pd, Bonaccini alla segreteria nazionale e Pizzarotti candidato alla Regione? Video

6commenti

Salsomaggiore

In vacanza a Peschici, salva un anziano in mare

lavori

Nuovo ponte della Navetta: venerdì la posa della prima pietra

2commenti

PARMA

L'Università: "Ottimo avvio per le immatricolazioni"

La procedura di iscrizione on line resta aperta

PARMA

Quella 600 d'epoca che colleziona multe davanti al ristorante Foto

Parla il proprietario Andrea Bindani, appassionato di oggetti del passato

Sorbolo  

Suonano i campanelli di notte e scappano, minorenni "pizzicati" dalle telecamere Video

3commenti

Casalmaggiore

Trova 1.100 euro in strada e li porta ai carabinieri

agricoltura

Il pozzetto recuperato che aiuterà ad evitare la crisi idrica da Beneceto a Sorbolo Foto

1commento

Santa Maria del Taro

Addio a Elisa Bottini, scomparsa a soli 37 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le donne e quei maschi da educare

di Georgia Azzali

LA BACHECA

Ecco 20 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Concussione, peculato e mobbing: arrestato il vicecomandante dei vigili dell'Unione Val d'Enza

IMMIGRAZIONE

Open Arms accusa Italia e Libia: "Migranti lasciati morire"

SPORT

ritiro

Parma, calcio giocato per scacciare l'incubo della sentenza Il commento di Piovani

2commenti

CALCIO

Reggiana verso il fallimento: il titolo sportivo è nelle mani del sindaco

SOCIETA'

VINO

Alessandro Borghese condurrà i Lambrusco Awards 2018: gara fra 248 vini "pop"

SALSOMAGGIORE

Maria Grazia Cucinotta sarà madrina di Mangiacinema

MOTORI

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani