Viaggi

Val d'Ultimo, un angolo di montagna intatta

Val d'Ultimo, un angolo di montagna intatta
Ricevi gratis le news
0

di Luigi Alfieri
La Val d'Ultimo è un posto per chi ama la montagna vera. I paesaggi intatti e drammatici. Grandi boschi di abete, larice e cembro, cespugli di pino mugo, genziane, orchidee selvagge, masi antichi, laghi d'alta quota. E' un posto per chi non è in cerca di mondanità, ma tra le vette dolomitiche  si abbandona a sport, relax, vita sana. E' un posto per chi ama stare appartato senza rinunciare all'alta qualità dell'accoglienza alberghiera dell'Alto Adige,  ai centri benessere, alla cucina sana e raffinata che si sta affermando sempre più nel Sud Tirolo, che quassù, ai confini del Parco nazionale dello Stelvio, sono rappresentati al meglio dall'Hotel Arosea (www.arosea.it).
 Un tempio del design minimale, linee pure, essenziali, in qualche modo nord europee, coniugate con i materiali locali: legni dei boschi della valle, pietre del posto, tutto nel rispetto della bioarchitettura. Un'operazione culturale per calare le tradizioni del Sud Tirolo nella modernità. A tal punto rispettosa del vecchio mondo alpino che i legni a vista dell'albergo non sono stati né dipinti né verniciati, nella speranza che il tempo doni loro lo stesso colore delle assi dei fienili dei masi, in modo da armonizzare  totalmente la costruzione e l'ambiente.
Quello cui si va incontro dopo avere lasciato Merano ed avere attraversato la cittadina di Lana, la porta della Valle, è davvero un ambiente speciale, un paesaggio su cui l'uomo ha fatto interventi minimi. Lungo i quaranta chilometri del budello che si spinge sino all'area protetta dello Stelvio si trovano poco cemento e molto verde. Nessuna località alla moda ma paesini come  San Pancrazio, San Nicolò, Santa Valburga,   la frazioncina di Pracupola con il suo lago artificiale su cui si affaccia l'Arosea. Proprio da Pracupola parte la cabinovia che introduce al comprensorio sciistico di Schwemmalm, 25 chilometri di piste per intenditori, servite da impianti moderni e veloci. Qui non c'è il turismo di massa: ci sono quelli che conoscono bene la geografia dello sci alpino, che sanno che le piste del comprensorio sono frequentate da molti campioni e da squadre agonistiche nazionali. Quest'anno le atlete dello squadrone da discesa svizzero hanno messo a punto nell'area dello Schwemmalm la preparazione per i  campionati del mondo. Qui vengono a sciare i bolzanini e gli abitanti della Val di Non quando, nel weekend, vogliono schivare i «carneadi» che affollano stazioni più celebri. E, innamorati come sono della natura, vengono da queste parti anche perché dai 2658 metri della cima del monte Mutegg, dove arriva una seggiovia superveloce, possono godere di un panorama unico. Nei giorni di sole da un cielo blu che più intenso non si può,  spuntano lontane dietro la prima catena di monti le vette del massiccio dell'Ortles, della Presanella, del Brenta, del Latemar,  del  Rosengarten, della Marmolada. Uno spettacolo unico al mondo che l'Unesco ha voluto venisse protetto come  «santuario» della natura.
In inverno non c'è solo lo sci. Ci sono nove percorsi segnalati per gli amanti delle ciaspole, una pista da fondo che, se c'è abbondanza di neve, si snoda per 25 chilometri, l'impianto per il pattinaggio di Pracupola, la pista di slittino (anche in notturna) di Moscha, il centro Albl Lift di San Niccolò, dove si possono sperimentare le discese sui gommoni e i salti con gli sci. La proposta estiva è altrettanto ricca: ben 700 chilometri di sentieri   ricamano i boschi della valle, mentre in primavera la Val d'Ultimo ha una proposta di nicchia molto speciale: la pesca della trota alla mosca, che si può praticare lungo i 22 chilometri del torrente Valsura, nei laghi bassi e, soprattutto, nei laghi di alta quota, come il lago Verde che si trova a 2529 metri sul livello del mare. L'acqua ricca di nutrimento accoglie  pesci possenti, specialmente nel restringimento dei laghi. Si trovano la trota fario, l'arcobaleno, la marmorata, il salmerino di torrente e il salmerino di lago. Nelle sere d'estate, quando il cielo comincia a farsi rosa, si può praticare la raffinata tecnica della mosca  secca. Chi non si sente all'altezza di questa difficile «arte di cattura» può usufruire dei corsi messi a disposizione dagli hotel Arosea e Waltershof.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

tg parma

Fango, acqua, lavoro e tanta amarezza: parlano gli sfollati di Colorno Video

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

1commento

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

PARLAMENTO

Approvata la legge sul biotestamento. Le novità punto per punto Video

BOLOGNA

Peculato: condannato l'ex capogruppo Pd in Regione Marco Monari

SPORT

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

RUGBY

Carlo Orlandi (Zebre): "Cerchiamo di migliorare il possesso palla" Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS